Antonella Clerici, prima di essere una conduttrice di successo, è una donna che crede nei sani valori di una volta. Ospite a Domenica In, ha raccontato come ha festeggiato il suo compleanno. Trattasi di 50 anni tondi tondi, anche se lei vorrebbe tornare a sentirsi una quarantenne, l’età più bella per una donna:

“Sono stata a Vienna con la mia bambina e Eddy. Un compleanno drammatico. Maelle ha avuto un’influenza intestinale, ci ha fatto passare una nottata… Ma abbiamo passato due giorni bellissimi. E’ stato comunque molto bello, al freddo come piace a me. Io sono per il recupero, sono sempre per difendere la famiglia, è molto facile oggi cambiare. Il vero senso delle cose per me è restare, recuperare quello a cui tieni realmente”.

Antonellina ha anche ribadito all’amica Mara che il suo “Eddy è un gran gnoccolone”. A quanto pare la loro figlioletta Maelle, che ora ha 5 anni, sta crescendo su forte proprio come il papà, mentre ha le stesse passioni della mamma:

“Per essere così piccola è già un gigante, possente come il papà. Poi Maelle balla e canta. Dico sempre ‘speriamo non faccia il mio lavoro’. Sarebbe sempre la figli di. Vorrei fosse felice in un altro modo. Poi alla fine quello che farà farà. Siccome sono un po’ anziana spero di vedere la mia bambina crescere almeno fino a che non sia maggiorenne, perché ho perso la mamma quando avevo poco più di trent’anni. Vorrei vederla almeno crescere strutturata”.

La Clerici ha ribadito di sentirsi una donna fortunata, per essere arrivata da un paese della provincia come Legnano alla ribalta. Ancora oggi non si capacita del successo raggiunto:

“Questa provincialità io ce l’ho dentro. Io ogni tanto penso, ma davvero sono io che ho successo? Ho quest’incredulità, non mi sento mai all’altezza di niente. Questo nella vita privata mi ha penalizzato, perché sono stata un po’ geisha. Nel lavoro è stata la mia forza”.

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Italiano Leggi tutto