“Enrica non è mai scontata”. “Luca mi ricorda mio padre, che amo tantissimo. È pacato, mi fa sentire amata, mi fa ridere un sacco”. A parlare sono Luca Di Tolla ed Enrica Saraniti i due concorrenti del Grande Fratello 12 che nella Casa si sono innamorati.
Intervistata da Visto, la coppia, che ha rivelato di non amare la mondanità, ha raccontato i progetti per il futuro, a partire dal matrimonio che comunque al momento non è vicinissimo:

Enrica: Al matrimonio penso spesso. Prima, però, vorrei una maggiore stabilità economica: un lavoro sicuro a tempo indeterminato.

Luca: Per noi il matrimonio deve essere unico e indissolubile e non può essere visto come un fallimento. Non vogliamo fare come quelle coppie che si sposano per poi separarsi dopo pochi mesi.

Di Tolla, di cui ai tempi del Gf si discusse molto anche per la sua presunta ambiguità sessuale, è ad un passo dalla laurea in scienze della nutrizione umana. Enrica, bellezza siciliana 25enne, continua a lavorare come modella. I due non convivono, convintamente:

Luca: Perché vogliamo rispettare i valori che ci hanno trasmesso le nostre famiglie. Enrica poi è ancora giovane, ha 11 anni in meno di me, e preferisce aspettare. Comunque viviamo benissimo così, siamo spesso insieme ma manteniamo i nostri spazi.

Enrica: Ho 25 anni e lui 36. La mia famiglia non è chiusa, però riguardo alla convivenza sono tutti d’accordo sul fatto che io aspetti ancora un po’ perché lo considerano un passo importante in vista del matrimonio. Io e Luca stiamo insieme da due anni e non vogliamo bruciare le tappe.

I due trascorreranno il Natale con le rispettive famiglie, anche se da Luca difficilmente ci sarà un clima disteso e sereno in quanto ricorre il primo anniversario della scomparsa del padre:

È stata una perdita amara. Già due anni fa non ho potuto trascorrere il Natale con lui perché ero nella Casa e lo scorso anno è volato in cielo il 14 dicembre.

Nonostante le nozze siano ancora un miraggio e sebbene i due vivano in case diverse, il toto-nome per il figlio è già partito. Luca vorrebbe che il bambino si chiamasse Niccolò, Enrico o Luca junior, mentre per la bambina auspica i nomi di Beatrice, Alice, Ludovica, Greta. Dall’altra parte Enrica sceglie Alessandro, Marco oppure, in caso di femminuccia, nomi esotici tipo Chanel o Chantal.
Foto via Facebook

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Dichiarazioni e interviste Leggi tutto