Tornata in tv da qualche settimana alla conduzione di “Tacco 12… si nasce” in onda su La5 (d’altronde come non affidare un programma dedicato alle scarpe ad una ragazza che porta 42 di piede – ma è alta un metro e 84 centimetri), Cristina Chiabotto ha rilasciato un’intervista a Visto. Al settimanale la 27enne ex Miss Italia (nel 2004) ha raccontato come è nato l’amore con Fabio Fulco, l’attore con cui fa coppia da più di 7 anni:

In realtà ho attirato la sua attenzione con la scarpa da ballo nella seconda edizione di Ballando con le stelle, nel 2006: lui era in coppia con Claudia Nicolussi, io con Raimondo Todaro. Ma non è stato un colpo di fulmine: ci siamo conquistati nel tempo, l’attrazione è stata prima di tutto cerebrale, l’avere la stessa visione della vita, la condivisione degli stessi valori. Il nostro rapporto dura perché è nato pian piano, da una profonda conoscenza.

Quando la Chiabotto è stata interrogata sulle sue armi di seduzione ha risposto così:

Quando si parla di seduzione penso prima di tutto allo specchio interiore di una donna e non solo all’apparenza. Il lato estetico conta, ma la perfezione non esiste: una donna imperfetta può diventare bella se ha fascino e lo sa coltivare. Sedurre appartiene all’interiorità di una donna. Personalmente trovo che la simpatia abbinata alla bellezza sia un’arma vincente. Sennò sai che noia? E con Fabio ha funzionato.

Ok, la simpatia, ok la bellezza interiore, ma alla fine quando in programma c’è una bella serata romantica come si veste la Chiabotto?

Con abiti semi aderenti che valorizzano la forma senza involgarire e con un gioco di vedo e non vedo. Un po’ di mistero stuzzica la fantasia.

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Dichiarazioni e interviste Leggi tutto