Riccardo Sinigallia è in gara tra i big al Festival di Sanremo 2014. Il cantautore romano, classe 1970, porterà sul palco dell’Ariston due brani dal titolo Prima di Andare Via e Una Rigenerazione. Se volete sapere tutto su di lui, non potete perdervi questo post. Oppure sì. Però poi non dite che nessuno ve l’aveva detto, ecco.

Perché lui la musica ce l’ha nel sangue


Sinigallia ha una famiglia con la fissa per le sette note. Se il padre era assicuratore, la madre lavorava per una casa discografica e deve avergli trasmesso il fiuto per la musica, oltre che la passione, naturalmente. Non è finita qui, però. Il nostro è cantautore ma anche produttore discografico esattamente come suo fratello Daniele che ha per compagna la cantante Marina Rei. Ovviamente, anche la compagna del big in gara a Sanremo 2014 non ha potuto resistere al richiamo del canto. Ma di lei parleremo successivamente. Per ora vi basti immaginare il concertone che viene fuori quando la famiglia Sinigallia si riunisce per una cena di Natale.

Perché è un altruista


Riccardo Sinigallia ha un cuore d’oro. Il nostro è riuscito a regalare una carriera sfavillante a colleghi diventati celeberrimi in patria dopo il suo aiuto. Ad esempio nel 1996 aveva un amico biondo con tantissimi capelli, tale Niccolò Fabi, che presentò alla Virgin e di cui poi si impegnò a produrre il primo disco. Da lì sappiamo tutti com’è andata. Lo stesso discorso vale, due anni più tardi, per Max Gazzè che Senigallia ha aiutato ad emergere. Sì, ha anche portato al successo definitivo i Tiromancino scrivendo brani come Due Destini e Muovo le ali di nuovo. Ma, e giuro che non è per voler essere enigmatica, di questo parliamo successivamente.

Perché è recidivo

Ecco, è arrivato il momento di parlarne. O almeno di dare il primo piccolo assaggio della questione. Il “recidivo” nel titolo è dovuto al fatto che al Festival di Sanremo Sinigallia c’era già andato. Correva l’anno 2000, sul palco dell’Ariston c’era Fabio Fazio proprio come adesso, ma di fianco a Riccardo c’era un’altra persona: Federico Zampaglione. Sì, quello dei Tiromancino. I due presentarono il brano Strade e si piazzarono secondi nella categoria Giovani. Non male.

Perché è fidanzato (con la ex di un collega)

E qui qualche nodo viene al pettine ma, soprattutto, possiamo liberare tutta la nostra attitudine al gossip becero. Fino all’estate del 2001 Riccardo Sinigallia faceva parte dei Tiromancino, band romana capitanata da Federico Zampaglione. E poi cos’è successo? Non è dato sapere con certezza: pare che i due abbiano litigato furiosamente decidendo di separare le proprie carriere. Zampaglione avrebbe detto poi che la causa dello scioglimento fosse stata una buona dose di stress per il tour appena concluso nonché l’atteggiamento di Riccardo che, a suo dire, stava cominciando a prendersi un po’ troppo sul serio dal punto di vista cantautoriale. Tanto da non accettare che ci fossero ragazzine in prima fila ai loro concerti, per dire. La verità è che una spiegazione definitiva della rottura non si è mai avuta davvero. Però sappiamo che nel 2001 a levare le tende dalla band furono: lo stesso Sinigallia (produttore esecutivo del gruppo), il fratello di Federico (Francesco Zampaglione) e una certa Laura Arzilli, fidanzata di Riccardo nonché…ex di colui che sarebbe diventato il frontman ufficiale dei Tiromancino. E qui noi non aggiungiamo altro.

Per la sfida con Frankie Hi Nrg

Sinigallia e Frankie Hi Nrg duettarono insieme in uno dei brani simbolo degli anni Novanta: Quelli che ben pensano. Ora si trovano nella stessa categoria, quella dei big, sul palco dell’Ariston ma l’uno contro l’altro. Chi vincerà? E soprattutto, saranno ancora amici dopo il Festival? Perché il rapper, in genere, non è che proprio le mandi a dire ai suoi avversari. Specie quando sono al Festival. Ad esempio, nel 2008, accadde ciò che vedete nel video che trovate in apertura. In bocca la lupo, eh?

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Televisione Leggi tutto