Marysthell Garcia Polanco ci racconta il suo Bullusconi

Marysthell Garcia Polanco

Dopo le Muñecas, torna agli onori della cronaca l'ex Pupa Marysthell Garcia Polanco che ha rilasciato un'intervista a Diva e Donna a proposito di Silvio Berlusconi:

”Berlusconi per mia figlia (Maithé, di cinque anni) è come il padre che non ha mai conosciuto, l’unico uomo che si è interessato a lei. (...) Il presidente la chiama ‘la mia nipotina’ e lei ‘Bullusconi'. (...). Un giorno gli ho parlato dei suoi problemi di salute e lui la sera stessa mi ha fissato una visita al San Raffaele: le fatture sono state pagate da Spinelli. Era allergica ai gatti, ma non lo sapevo… Poi Berlusconi le ha anche trovato un posto all’asilo pubblico di Segrate; quando mi presentavo io dicevano che erano pieni. (...) A Maithé il presidente fa sempre regali e l’ho portata anche ad Arcore. Prima abbiamo preso il tè, poi tutti insieme, con Berlusconi e il suo nipotino Alessandro abbiamo giocato in giardino, coi pony e siamo andati nella casa di Biancaneve, come la chiama lui: è un buco nel tronco di un albero. A Maithé è piaciuto tanto e ogni volta che il presidente la chiama, lei gli chiede quando può tornarci. (...) Scherzando un giorno ho detto a Berlusconi: ‘Facciamo una bambina insieme’. E lui ha riso: ‘Mi piacerebbe una figlia mulatta'".

Marysthell ha parole dolci anche per Nicole Minetti, recentemente coinvolta nello scandalo Priapo:

”E’ la mia migliore amica: l’unica delle persone coinvolte in questo scandalo di cui mi fido. Lei si era innamorata di Berlusconi. (...) Io non ho mai fatto sesso col premier né per soldi né gratis. Se mi chiamano al processo andrò serena: non mi pento di niente".

Bullusconi sarà contento che c'è qualche ragazza che lo difende.

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: