Chris Brown, sospesa la libertà vigilata

Il cantante era sottoposto al regime di libertà condizionata in seguito all'aggressione ai danni di Rihanna

Chris Brown davanti al giudice

Non poteva non avere conseguenze legali l'aggressione perpetrata un mese e mezzo fa da Chris Brown ai danni di un uomo in quel di Washington.

Ieri pomeriggio, dopo aver preso in esame la colluttazione di cui sopra, il giudice che si occupa del caso ha sospeso il regime di libertà vigilata a cui la pop-star è sottoposta da 4 anni. Come già ricordato in precedenza da GossipBlog.it, nel 2009 la pop-star fu condannata a 5 anni di condizionale nell'ambito di un'altra aggressione, quella contro l'allora fidanzata Rihanna.

In altri casi, la revoca comporterebbe l'arresto e l'incarcerazione del condannato. Ma il giudice si è lasciato convincere dai buoni risultati ottenuti nelle ultime settimane da Brown nel corso della gestione della rabbia.

La prossima udienza è stata fissata per febbraio: in quell'occasione il magistrato dovrà decidere se spedire o meno Chris in gattabuia. Fino ad allora, il celebre pregiudicato dovrà tenersi alla larga dai guai. E dalla marijuana, anche quella prescritta per uso medico. Ce la farà?

Chris Brown davanti al giudice

Via | TMZ

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail