Il Bunga Bunga raccontato da Ambra Battilana e Chiara Danese, tra barzellette, balli erotici e... una statua di Priapo

ambra battilana chiara danese bunga bunga

Ambra Battilana e Chiara Danese vi dicono niente come nome? Ci pensiamo noi. Hanno 19 anni e sono altre due testimoni dello scandalo che ha travolto Silvio Berlusconi. Entrambe hanno partecipato a Miss Italia e hanno deciso di presentarsi, spontaneamente, alla procura di Milano per fare chiarezza. Non ci stanno a passare per quelle che non sono e vogliono mettere a tacere, una volta per tutte, queste voci che iniziavano a circolare su di loro. Questo il racconto di Chiara:

"I complimenti del presidente Berlusconi furono talmente intensi che Fede, non so se come battuta o meno, gli disse: "Eh, mangia nel piatto tuo che io mangio nel piatto mio(...)". Forse nelle sue intenzioni io dovevo essere destinata a lui e Ambra a Berlusconi. Il premier dopo l'ultima barzelletta sconcia si fece portare una statuetta di Priapo (personaggio della mitologia classica noto per le grandi dimensioni del suo pene e degli organi genitali) e la fece girare tra le ragazze, chiedendo loro un gioco sconcio al quale né io né Ambra ci prestammo"

Perchè Chiara ha deciso anche di farsi avanti? E' lei stessa a spiegarlo:

"Uno degli elementi che mi hanno spinto a prendere questa decisione è la posizione che ha pubblicamente assunto il presidente Berlusconi, il quale in più occasioni ha definito "cene eleganti" le serate che per quanto mi risulta avevano tutt'altra natura, e per di più ha difeso alcune ragazze del suo "giro" che avevano avuto atteggiamenti sconvenienti, mentre non ha ritenuto di spendere una parola a favore nostra che ci eravamo comportate in tutt'altro modo"

Le due ragazze furono presentate dal loro agente ad Emilio Fede che si dimostrò assolutamente entusiasta, quando le vide. Andavano benissimo e voleva sceglierle come meteorine per 5.000 euro a settimana. Poi arrivano le cene al ristorante, gli "esami al fondoschiena". Il 22 agosto, senza alcun avvertimento, si ritrovano ad Arcore, con il loro agente Salemi ed Emilio Fede. Tra i presenti, altre ragazze già nominate nell'inchiesta. E lì il Premier si esibiva in barzellette sconce alle quali erano spinte a ridere, con Fede che le dava piccole gomitate per fare come facevano tutti, ridere a crepapelle, anche forzatamente ed esageratamente, per compiacere.

Le ragazze presenti alle feste si esibivano poi in balletti e mosse sensuali, cantando anche "Meno male che Silvio c'è". Si facevano palpare sul seno mentre, a loro volta, toccavano le parti intime di Berlusconi e Fede. Poi il Premier esclamò "Siete pronte per il Bunga Bunga?". E il coretto di "Sìììììì" come risposta:

"Le ragazze si dimenavano, ballavano, cantavano "meno male che Silvio c'è", si facevano baciare i seni dal presidente, lo toccavano nelle parti intime, e poi facevano lo stesso con Fede. Eravamo scioccate, in una situazione più grande di noi. A un certo punto Berlusconi, visibilmente contento, disse "allora siete pronte per il bunga bunga?", e tutte le ragazze in coro hanno urlato "Siiii!"". Mentre il gruppo si sposta e sale su una scala, "Berlusconi dietro di noi ci poggiò le mani sui glutei", non un aiuto (dice Ambra) ma "un palpeggiamento sul sedere, e reiterato". Arrivate nel centro benessere sempre più perplesse ("Ma che dobbiamo fare, disse la mia amica, dobbiamo darla?"), Chiara vede "le ragazze ballare in maniera piuttosto volgare" con "vestiti da infermiera molto corti, da crocerossina", "i seni molto scoperti", "anche un frustino", e "avvicinandosi a Berlusconi lo toccavano e si facevano toccare nelle parti intime", una "ballava mentre Berlusconi la baciava sul seno"

Le due decidono di andarsene quando l'atmosfera diventa troppo pesante ma le altre ragazze le invitarono ad imitarle, chiedendo a gran voce di spogliarsi e di unirsi a loro. E Fede come rispose al loro rifiuto?

"Se volete andare via, va bene, ma non pensate di poter fare le meteorine o Miss Italia"

Tutto sfumato quindi, mentre le due abbandonavano la festa e tornavano verso casa. Gli inquirenti hanno chiesto perchè fu mandato un sms di Chiara a Fede con scritto "Grazie per la fantastica serata!". Ed è proprio lei a spiegarlo, tranquillamente:

"In realtà lo mandò Salemi, per assicurarmi la selezione a Miss Italia, quando ancora non gli avevamo raccontato la serata"

Oh Cribbio, ma allora queste foto delle cene eleganti e delle feste? Mumble mumble...

Via | Affari Italiani

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: