Reese Witherspoon piange per la perdita della sua vita privata

Reese Witherspoon piange per la perdita della sua vita privata

Photoshoppata sulla copertina di Vogue, Reese Witherspoon, a breve in sala con il film Come l'Acqua per gli Elefanti, si è lasciata andare a delle dichiarazioni alquanto discutibili. Perché Reese, da anni tra le attrici più pagate di Hollywood, rimpiange probabilmente il tempo in cui non era nessuno.

"Sono molto, molto fortunata. Ma mi sono separata dalla mia privacy anni fa. E a volte piango. A volte mi siedo in macchina a piangere. Perché non posso uscire. Questa è l'unica cosa: io piango per la perdita della mia vita privata".

20/30 milioni di dollari a film, eppure lei piange, perché 'non può più uscire', essendo ormai una star di proporzioni planetarie. Qualcuno ha mai detto alla Witherspoon che può tranquillamente ritirarsi dalle scene, smettere di piangere e riprendersi quella privacy che oggi sostiene rimpiangere come non mai? Queste sono lacrime di coccodrille, cara Reese. E a tratti anche fastidiose...

Fonte: Dlisted

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: