Il Natale è alle porte, il tempo stringe e anche i personaggi tv sono alle prese con le letterine dei figli a Babbo Natale. Tra questi Nicola Savino, ogni domenica su Rai 2 con Quelli che il Calcio, che questo pomeriggio si è ‘servito’ della tv pubblica per un messaggio ‘privato’ rivolto alla figliola di 8 anni, sotto forma di appello a tutti i bambini in ascolto.

“Bambini, non chiedete cose troppo costose a Babbo Natale, altrimenti non ce la fa, eh”

dice Savino ai bambini in ascolto per ‘sensibilizzarli’ sulla missione (sempre più) impossibile che il Babbo barbuto si ritrova a compiere ogni anno di questi tempi.

Quasi un appello da Pubblicità Progresso quello di Savino, che poi sfuma sempre più nel ‘personale’, facendo esempi concreti.

“Per dire, un forse un lettore Mp3 a 8 anni è un po’ troppo, eh. Mi rivolgo soprattutto a tutti i bambini di nome Matilda…”

aggiunge il presentatore, guardando direttamente in camera e cercando quasi lo sguardo della figlia, che in tema di regali sembra avere le idee chiare. Del resto con un padre che lavora a Radio Deejay, un paio di ‘zii’ acquisiti che di nome fanno Linus e Albertino, è difficile non chiedere un dispositivo per ascoltare la musica ancor prima di essere una teenager. Se la questione è strettamente economica, ce ne sono di tutti i prezzi: se poi Babbo Natale ha come unica scelta il top di gamma, beh, quello è un altro problema.

Insomma, l’Italia ora sa che Matilda Savino, 8 anni, ha chiesto un lettore Mp3 per il Natale 2013. Dal canto suo Ubaldo Pantani, amico del papà e di Babbo Natale, ricorda ai bimbi che l’Iva è al 22%. Insomma, l’appello è concreto: bambini, abbiate pietà di Babbo Natale!

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Televisione Leggi tutto