Chiara Iezzi è tornata a parlare della fine del sodalizio artistico con la sorella Paola. Dopo aver espresso a Verissimo da Silvia Toffanin sabato scorso la sua amarezza per quanto avvenuto, oggi ospite di Federica Panicucci a Mattino Cinque ha provato a riferire della questione in maniera più ragionata e forse diplomatica:

È stata una collaborazione meravigliosa. Il nostro è un legame indissolubile, siamo sorelle. In 17 anni abbiamo vissuto tutte le emozioni possibili; siamo state colleghe, amiche e sorelle, ovviamente. Abbiamo vissuto vittorie e sconfitte. La separazione non è stata semplice per nessuna delle due, però sicuramente c’era la necessità di potersi esprimere anche a livello individuale. Sapevamo che quello di giugno sarebbe stato l’ultimo disco. Trovare il momento in cui succede non è mai facile.

Chiara aveva raccontato di essere rimasta male quando ha scoperto che la sorella avrebbe condotto da sola un programma tv con Max Pezzali. Oggi però ha chiarito che non è stato quello l’episodio ad aver portato alla fine della collaborazione artistica:

Io sapevo che Paola desiderava trovare la sua strada, io anche. La separazione c’era già stata. Eravamo ancora in una fase di limbo, quando ho letto la notizia, quando l’ho vista all’improvviso…

In chiusura, Chiara, che in questi giorni è in promozione per L’Universo, l’Ep da solista che contiene 4 tracce e che ha debuttato in maniera positiva su iTunes, ha infine ribadito che con la sorella il rapporto umano è assolutamente intatto: “Tra di noi il bene c’è, anzi, spesso è proprio perché c’è tanto bene che succedono queste cose”.

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Cantanti Leggi tutto