Sara Tommasi: "Querelata la persona che si spaccia per me su Twitter. Con il mio nickname intrattiene rapporti virtuali con minorenni"

Le nuove mosse di Sara Tommasi per tutelare la propria immagine pubblica

Missione compiuta! Nelle scorse ore, Sara Tommasi è riuscita a denunciare colui (o colei) che sfrutta la propria popolarità su Twitter per fini non proprio leciti. E' la stessa showgirl a rivelarlo attraverso un post pubblicato sulla propria pagina ufficiale Facebook:

Oggi sono riuscita a querelare la persona che si spaccia per me su twitter. Ho sentito il bisogno di prendere questa decisione dopo che ho saputo che questa persona tramite il mio nickname intrattiene rapporti virtuali con raggazzi e ragazze minorenni. Baci Sara.

Dal suo rientro sulle scene mediatiche ha nell'ordine, mollato il fidanzato Stefano Ierardi (per un ritrovato amore per Alfonso Luigi Marra), improvvisato uno strip durante un evento mondano, animato un camerino di un negozio d'intimo con Giovanna Rigato. La fase di riconversione è già terminata?

Nel frattempo, si viene a sapere che sono stati rinviati a giudizio il manager Vincenzo De Federico e gli altri tre indagati (con l'accusa di violenza sessuale di gruppo), gli attori del film hard Fausto Zulli e Pino Igli Papali, quindi il regista Alessandro Occhiobuono in arte Max Bellocchio (difesi dall’avvocato Maurizio Capozzo). L’udienza si terrà il prossimo 26 febbraio presso la terza sezione penale. De Federico (in carcere da marzo) ha ottenuto gli arresti domiciliari. Accolta la richiesta di rito abbreviato per Giuseppe Matera, il produttore cinematografico ora ai domiciliari che gode di un permesso speciale per proseguire il suo lavoro a Roma.

  • shares
  • Mail