Ci stavamo giusto chiedendo dove fosse finito Eddy Martens: ormai sulle foto che lo ritraggono con una donna diversa dalla legittima compagna Antonella Clerici hanno detto la loro praticamente tutti. La tizia in questione – tale Stefania Sorrentino – per prima ( “Non sono una rovina famiglie” ), poi Barbara D’Urso (con discrezione), seguita da Mara Venier ( “Non avrei tradito la mia amica Antonella” ), la stessa Antonella, tra un piatto e un’incazzatura ( “Gli sciacalli non contano” ) e per finire di nuovo Barbara d’Urso ( “Non sono io lo sciacallo” ).

Mancava giustamente la difesa del “reo”, ed eccola puntuale, affidata alle pagine del settimanale Vero. Si dichiara innocente:

Io so che tutti hanno esagerato, che hanno montato un caso, e credo che lo abbiano visto anche gli altri: quelle foto sono sotto gli occhi di tutti. Ma proprio questo non voglio dare ulteriori spazio a un fatto che non esiste. Mi sembra chiaro che quella ragazza ha organizzato tutti e mi ha incastrato chiamando i paparazzi. L’avevo conosciuta due ore prima. E’ davvero triste che la gente voglia approfittare di chi ha più popolarità per finire sui giornali. A me queste cose non interessano, io ho la testa su qualcos’altro.

Per esempio a come evitare che Antonella lo accolga a casa col trinciapollo quando si deciderà a tornare da Bruxelles… Ma non è finita. Eddy ha qualcosa da dire anche a chi ha “lucrato” sulla vicenda.

Più si tira in lungo questa storia e più si venderanno i giornali. Mi difenderò al momento giusto. Posso dirvi, però, che chi mi chiama mi dice di aver capito che è stata una bella truffa. Stavo parlando con una ragazza e le ho appoggiato la mano sulla gamba, tutto qui. Sono cinque anni che sto con Antonella e sono cinque anni che cercano in tutti i modi delle cose negative sul mio conto

Un’ultima parola su Antonella e sulla sua reazione:

Sono sicuro che a nessuna dona al mondo faccia piacere vedere il proprio uomo parlare con un’altra nel cuore della notte, anche se non è successo nulla.

La parola a voi: gli credete? E’ stato incastrato o no? E, soprattutto, è un’attenuante o no?

Via Leggo.it

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Attualità Leggi tutto