“Se fossimo in America sarebbe Brad Pitt, se fossimo in Inghilterra sarebbe il Principe William. In Italia è Stefano De Martino”. Un signor Rodriguez più bersagliato e deriso che mai (oltre che più effeminato e con più lucidalabbra del solito), quello ospite di Nicola Savino a Quelli che il calcio. Prima Claudio Lippi gli ha fatto il verso dicendo “Certo che ha assunto proprio un’inflessione portoghese, parla come Belen”, poi Malgioglio gli ha chiesto se ha ricevuto proposte indecenti e se si sente più famoso come ballerino o come marito di Belen.

De Martino ha avuto una risposta sarcastica per tutti:

“Malgioglio, se non metto in considerazione la tua di proposta indecente, non ne ho ricevute. Per il resto mi chiamano in televisione perché sono il padre di Santiago”.

Il vero obiettivo dello sbarco di De Martino a Quelli che era dare lezioni di danza al suo negatissimo conduttore L’ex ballerino di Amici ha definito Savino “un misto tra Milton e Jill Cooper”, costringendolo a ballare in calzamaglia insieme a Omar Fantini sulle note di Suit and tie di Justin Timberlake:

“Ciao Nicola, mi hanno detto che con la danza sei un disastro. Io sono qui per salvarti il posto di lavoro. I tuoi rivali ballano tutti ormai. Non puoi rimanere l’unico conduttore impostato”.

Archiviata la coreografia, Savino gli ha subito fatto presente che “è molto difficile fargli un’intervista senza parlare di Belen”. E Stefano ha risposto con leggerezza:

“Ci vendono al supermercato 2×4”.

Poi, quando gli è stato chiesto che rapporto ha con il gossip, ha ammesso il suo analfabetismo:

“Io non leggo i giornali di gossip, ma li guardo perché sono curioso di vedere le foto. Le mie. Non sono interessato ai contenuti, non sono un gran lettore in generale”.

Quando Savino gli ha chiesto come si sente a essere quello che guadagna meno in famiglia, visto il fatturato di Belen, Stefano ha risposto ancora in maniera scherzosa:

“Ho trovato un modo per guadagnare anche io bene. Intrattengo i presentatori che mi intervistano mentre un mio socio gli ruba la macchina. Volevo salutare Silvia Toffanin, l’ultima volta sono stato da lei. Abbiamo un Porsche in garage”.

Poi, finalmente, un momento serio. Alla faccia dei pregiudizi sui ballerini gay, Stefano ha molti amici etero:

“Ci sono dei pregiudizi, diciamo che grazie ai talent e alla televisione si è sdoganato molto il ballo maschile. Prima era visto come una cosa di sole donne, ora io ho molti colleghi etero nonostante quello che si dice in giro. Nel profondo Sud, dove abitavo io, tutti giocavano a calcio. Tutti mi dicevano ‘tu stai sempre con le ragazzine’. Io ero l’unico uomo con tante. Non ho mai avuto difficoltà da quel punto di vista. Ho sempre stretto degli ottimi rapporti”.

E, infine, alla domanda ‘chi tra lui e Belen va a buttare la spazzatura’, abbiamo scoperto il segreto di Fatima:

“L’immondizia la butta la filippina”.

L’intervista si è conclusa con Savino che ha puntualizzato che “la prossima volta spero di averti qui non come marito di Belen”. E qui è uscito fuori il nuovo lato guru di De Martino:

“Io credo che in Italia il peso che può avere il gossip è molto importante, nel senso che distogliere l’attenzione delle persone sulla carriera è molto complicato. Cerco sempre di coordinare le due cose. Adesso quello che consiglio ai ragazzi… io sono in un periodo in cui insegno a un po’ di giovani… consiglio di studiare, di non fermarsi mai. Pensano tutti che io mi senta arrivato, invece mi prefiggo sempre delle cose nuove. Adesso mi piacerebbe fare qualcosa a livello internazionale, magari un videoclip. Ho avuto la possibilità di lavorare a New York per diversi mesi due anni fa, un po’ di inglese lo so”.

Una nuova star è all’orizzonte?

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Attualità Leggi tutto