Vittorio Emanuale confessa l'omicidio di Dirk Geerd Hamer: il video che lo incastra!

Il Fatto Quotidiano ha pubblicato un video nel quale Vittorio Emanuele di Savoia ammette di aver sparato ed ucciso Dirk Geerd Hamer. La confessione involontaria viene ripresa da una microcamera nascosta nella cella del carcere di Potenza dove il figlio di Umberto II era finito nel 2006 in seguito allo scandalo Vallettopoli.

L'omicidio in questione risale al 1978 quando Vittorio Emanuele, nel corso di una sparatoria sull'Isola di Cavallo in Corsica, esplose due colpi di carabina che colpirono ed uccisero lo studente tedesco di 19 anni, Dirk Geerd Hamer. La soddisfazione del figlio dell'ultimo Re d'Italia è incontenibile:

Devo dire che li ho fregati…Il Procuratore aveva chiesto 5 anni e 6 mesi. Ero sicuro di vincere. Ero più che sicuro. Mi hanno dato sei mesi con la condizionale: sei mesi, c’era un’amnistia, non l’hanno neanche scritto! Sono uscito.

A condividere la gioia del reale per lo scampato pericolo sono i co-indagati Rocco Migliardi, Gian Nicolino Narducci e Ugo Bonazza con i quali l'erede al trono condivideva la cella.

Già nel 2006 queste dichiarazioni vennero pubblicate sotto forma di intercettazioni ambientali, ciononostante Vittorio Emanuele indisse una conferenza stampa e definì "manipolata" quella confessione captata dalle cimici. Il video di oggi sbugiarda completamente, e per l'ennesima volta, uno degli ultimi eredi della casata reale d'Italia.

Via | Il Fatto Quotidiano