Barbara Guerra shock: "Mi hanno sequestrato anche l'orologio con la scritta 'Meno male che Silvio c'è'!"

barbara guerra settimanale chi

Intervistata dal settimanale Chi, Barbara Guerra ha parlato nuovamente dello scandalo che l'hai coinvolta nel caso Ruby Rubacuori. Lei è una delle ragazze che vivono in via Olgettina. Ricordate? Ma ora se ne sta andando perchè è proprio esausta:

"Dopo questo scandalo essere una ragazza di via Olgettina significa avere un marchio. In questo momento mi è diventato addirittura difficile andare a fare la spesa! Una volta Aris (un'altra ragazza coinvolta, ndr) ed io siamo state aggredite da due trans! Poi ci sono gli sguardi della gente che sembrano giudicarti. Ma io non ho nulla di cui rimproverarmi, non ho fatto nulla di cui vergognarmi. Per questo tolgo il disturbo nonostante non abbia fatto male a nessuno. Ma ne soffro molto, mi succede di tutto. Degli sconosciuti bussano alla mia porta e poi scappano. Trovo delle lettere di insulti infilati sotto la porta. Ormai ho paura di stare in casa da sola"

Se già siete commossi e turbati da questa situazione così opprimente e agghiacciante solo da leggere, vi consiglio di non andare oltre per non scoppiare in lacrime:


"Il giorno della perquisizione mi hanno trattata come fossi una criminale e mi hanno sequestrato tutto, dai soldi ai gioielli, dai telefonini alle foto. Anche l'orologio con la scritta 'Meno male che Silvio c'è'! Hanno rovistato tra le mie cose più intime senza che io potessi fruire del supporto di un legale. E ci sono state conseguenze dolorose anche per i miei famigliari. Mi spiace sopratutto per mia sorella che ha appena quindici anni e che a scuola ha dovuto subirne di tutti i colori. Siamo una famiglia numerose e tutti si preoccupano molto per me"

Non so voi ma io sono ancora allucinato per l'orologio...

Fonte | Chi

  • shares
  • Mail
28 commenti Aggiorna
Ordina: