Un altro personaggio si insidia nell’intricata vicenda legata all’eredità contesa di Gianfranco Funari. L’ex vincitore del Grande Fratello, Milo Coretti non ha gradito il trattamento della vedova Morena Zapparoli per la questione della tomba non ancora completata a cinque anni dalla morte del noto giornalista (Fonte Libero):

Bastavano 700 euro per dare dignità a Ginfranco. Questa signora che ha usato e continua ad usare il cognome di un grande uomo per guadagnare soldi e andare in tv dovrebbe solo arrossire e vergognarsi. Anzi, lo voglio urlare: è una grandissima vergogna.

L’ex gieffino ci va giù pesante:

Mi vergogno come italiano, come romano, come fan di Gianfranco! La vedova Morena ha lavorato e sta lavorando solo perchè è stata sposata col povero Funari. Usa il suo cognome per beccare quattrini. Mi ricordo che alla fattoria le diedero tra i 20 e i 30 mila euro. Erano tre mesi che Funari era deceduto. A Napoli si dice in questi casi che “il morto era ancora caldo”. Ma noi non la condannammo. Non la giudicammo. Poteva essere un modo per attutire il dolore!

Milo è convinto fermamente che ci sia un riscontro economico per le sue comparsate sul piccolo schermo:

Si deve VERGOGNARE! Ma che cosa sono 700 euro per mettere a posto una lapide? Lei che in tv ogni volta che si siede prende dei gran gettoni di presenza? E poi sta storia dell’eredità e della lite con la figlia di Gianfranco… ridicola? Chissà quanti liquidi e quanti beni la signora Morena si è portata a casa nei giorni della morte del marito!

Querela in arrivo e/o smentita dalla D’Urso?

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Italiano Leggi tutto