Negli anni ’80 Mary J. Blige era una delle tantissime fan di Michael Jackson. Erano i tempi di Thriller e Bad, album da decine di milioni di copie. È in questo decennio che Jacko si conquista il titolo di Re del Pop.

In passato la Blige aveva più volte espresso ammirazione per Michael. Ma solo oggi ha trovato il coraggio necessario per ammettere che dietro la stima per per lo Smooth Criminal si celava un sentimento più profondo.

Ero innamorazata pazza di Michael Jackson. Sapevo che un giorno l’avrei sposato.

E come lei, molte altre adolescenti speravano di essere scelte dalla pop-star. Il resto, come si dice in questi casi, è storia. Jackson si è sposato due volte, la prima con la figlia di Elvis, Lisa Marie Presley; la seconda con l’assistente del suo dermatologo, l’infermiera Debbie Rowe.

In molti, soprattutto nei media, hanno avanzato dubbi sulle motivazioni dietro queste unioni, tanto da spingere alcuni a definirle di facciata. Certo è che il successo che aveva portato una generazione ad adorarlo, si era ritorto contro Jackson, rendendolo sempre più personaggio e sempre meno “umano”.

Via | Mirror

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Cantanti Leggi tutto