Oggi 34enne, Will Young ha raggiunto la popolarità internazionale nel lontano 2002, quando vinse il talent show della ITV Pop Idol. Il suo primo singolo fece furore in Inghilterra, con 1,108,659 copie vendute in una settimana, per poi varcare i confini nazionali grazie alla cover di Light My Fire. Da quasi subito dichiaratamente gay, Young si è poi assopito, in quanto a popolarità. I successivi album, Keep On del 2005, Let It Go del 2008 e soprattutto lo splendido e sottovalutato Echoes del 2011 non hanno ribadito il successo del debutto, tanto da portare il cantante verso la recitazione. E la carriera di barman.

Esatto, avete letto bene. Will è infatti diventato barista per un giorno grazie a Starbucks, come annunciato su Twitter con tanto di foto verità dalla stessa catena internazionale di caffetterie. Il cantante, un po’ a sorpresa, si è così ritrovato dietro il bancone a servire frappuccini e cookies agli ignari clienti del King Edward Street store, ricevendo in cambio i complimenti da parte dei proprietari del locale.

Perché sorridente, gentile, servizievole e preparato. Braccia rubate al cappuccino, potremmo quasi dire, per uno Young che solo pochi giorni fa ha sposato l’ultima campagna per i diritti dei gay portata avanti da Stonewall, nel cuore della settimana anti-bullismo. Anni fa, come detto, Will ha intrapreso la strada della recitazione cinematografica grazie al film Lady Henderson presenta, con Judi Dench e Bob Hoskins al suo fianco. Non contento ha poi indossato i panni di un eccentrico assistente sociale nel telefilm inglese Skins, per poi diventare uno dei volti de I fantasmi di Bedlam, serie trasmessa in Italia da Fox.

Ed ora, per non saper leggere ne’ scrivere, diventare barista. Quando si dice un ragazzo poliedrico.

Fonte: DigitaLspy

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Cantanti Leggi tutto