Sanremo 2011: il gossip italiano, musica e impressioni semiserie della seconda serata

sanremo 2011 seconda serata

Anche la seconda puntata di Sanremo è volata via, sempre commentata Live dai cugini di TvBlog e Soundsblog. E se nella prima puntata hanno giocato sulla rivalità tra Belen Rodriguez ed Elisabetta Canalis, ieri sera sembrava di assistere ad una puntata di Settimo cielo. Belen entra in studio, affianca Gianni Morandi con la sua solita giacca brillantinata prestatagli direttamente da John Travolta in Staying Alive, e... ringrazia ancora la madre (martedì era la famiglia, ieri la madre, oggi tocca al padre o alla sorella Cecilia?) e un'altra donna senza la quale non sarebbe stata lì, molto importante, fondamentale, a cui è legata. E chi è? Elisabetta Canalis. Sì. Certo. Me le immagino fare i pigiama party e farsi le treccine a vicenda con le maschere contro i punti neri.

Abbiamo capito che il tormentone dell'anno, lo slogan di Sanremo si basa sulla squadra. Giuro che non me lo scordo. Bata però... Ogni volta che devono mandare la pubblicità o il messaggio promozionale, iniziano a stringersi, abbracciarsi e dire "Stiamo uniti, stiamo uniti, siamo una squadra". Ieri poi ho assistito ad alcune mutazioni o sostituzioni tra i cantanti in gara.

Se martedì Patty Pravo mi aveva ricordato Dracula di Bram Stoker con la sua pettinatura rialzata, ieri sera quando è apparsa ero certo di avere davanti Ivana Spagna. Sembrava lei. Uguale. Per non parlare del cantante di La Crus, con quella tinta arancione dei capelli: non sapevo che Aldo Biscardi avesse dato vita ad un gruppo musicale. Poi c'è stata la prima intervista, il primo superospite di Sanremo 2011: Andy Garcia.

andy garcia sanremo 2011

Piccolo quesito che mi è sorto spontaneo mentre vedevo la puntata. Con tutto il rispetto per Andy Garcia come attore, perchè, in Italia, non appena arriva un americano scatta il 'Superospite'? Perchè se avessero detto: "Ecco a voi Ben Stiller" o "Facciamo entrare Johnny Depp" o ancora "Facciamo un applauso a Colin Firth!" non avrei detto nulla. Ma Andy Garcia. E l'atmosfera che si respirava... nemmeno tanta reverenza per Rania di Giordania l'anno scorso. Poi l'intervista... Allora: possiamo trovare un ospite straniero che arrivi qui da noi e inizi a stupirci dicendo "Non conoscevo l'Italia, si mangia bene ma non potrei mai vivere senza i miei hamburger. Sono sposato ma tornassi indietro, non lo rifarei mai, meglio trombacchiare in giro liberamente". E invece no. Invitano ogni anno un superosipite per sentirsi dire le stesse cose : "Amo tanto la musica, mi sento italiano, mangio tanto, quanto è buona la vostra cucina, non c'è niente dell'Italia che non mi piaccia".

E poi abbiamo capito finalmente la differenza tra essere una persona 'normale' e un personaggio famoso. Andy Garcia ha incontrato la sua futura moglie in un bar e le ha chiesto subito di sposarlo. Sì. Così. Lo fa Andy Garcia e diventa una favola meravigliosa da raccontare sul palco di Sanremo, davanti al pubblico quasi commosso. Lo avesse fatto uno qualunque, ora lo starebbe raccontando a 'Un giorno in pretura' o sarebbe stato denunciato per molestie o stalking. Ma se lo dice lui è così bello e romantico!

L'intervista ad Andy Garcia ci ha fatto finalmente capire anche un'altra cosa: il rapporto tra Elisabetta Canalis e l'inglese. Una volta che l'attore si è seduto al pianoforte, è arrivata lei, fasciata in un meraviglioso abito, esordendo con "You can't wait to play piano?". Minchia. Mi aspettavo anche di sentire "The pen is on the table, right, Andy?". Ha poi annuito tutto il tempo, mentre l'attore continuava probabilmente a chiedere che gli venisse portato un Cuba Libre. Insomma, un duetto con Morandi infinito che poteva benissimo esserci risparmiato.

sanremo 2011 eliza doolittle

Ma Elisabetta è la fidanzata di George Clooney e, sebbene nel sentirla parlare inglese mi ricordasse la versione umana del Google Translete, è stata anche chiamata sul palco per la seconda intervista. "Ecco la grande Eliza Doolittle!". Pensiero mio: "E chi cazzo è?". Sono andato anche su wikipedia a cercare, la fissavo cercando di capire, di ricordare, di riflettere su quanti Grammy avesse vinto per la sua giovane età, quanti milioni di copie in Italia avesse venduto... Poi ha iniziato a cantare. E luce fu: ma ditelo subito no!? E' quella che canta e fischietta in sottofondo nello spot della Vodafone! C'era bisogno di fare tutto sto casino?

Anche in quel caso, accanto a Morandi, c'era la Canalis che ha dato vita ad un meraviglioso siparietto: lei faceva le domande in inglese, la tipa le rispondeva e la traduttrice spiegava le risposte. 3 persone per un passaggio in cui ne potevano servire, al massimo 2. Potevano prendere una quarta per spiegarle anche ad Andy Garcia (sempre se non fosse stato già sull'aereo per l'America mentre si passava la spazzola per togliere i peli dalla giacca).

La serata poi è finita con l'eliminazione di Albano e Patty Pravo. Non oso immaginare oggi quante facce scure nelle trasmissioni alla notizia che 'Amanda è libera' rischia di non vincere. I titoloni funerei. Hanno osato eliminare Albano! Ma rientrerà forse stasera? Chissà. Hanno cantato anche i giovani ma non ne conosco nemmeno uno e neppure le canzoni le ho trovate così indimenticabili. Comunque sono passati Serena Abrami e Raphael Gualazzi (vedi qui).

P.S. Anche ieri le due soubrette si sono esibite: la Rodriguez ha cantato (in plaback, a Sanremo...) 'Malo', mentre la Canalis... lei... ecco... uhm.. ah, sì, ha riso per tutta la puntata.

  • shares
  • Mail
23 commenti Aggiorna
Ordina: