Monica Bellucci: "Se fossi stata in Italia sarei scesa in piazza anche io"

monica bellucci settimanale A

Monica Bellucci, in un'intervista al magazine A, parla in merito alle manifestazioni in piazza delle donne di domenica scorsa:

"Manifestazioni come quella di domenica sono importanti, però non devono esaurirsi in una giornata di protesta. Perché se gli uomini sono così, vuole dire che le donne lo hanno permesso. Se tutte avessimo più fiducia in noi stesse, nelle nostre capacità, finirebbe questo modo di pensare atavico, questo concedere favori a un uomo di potere per avere qualcosa in cambio"

Dopo aver dichiarato che se fosse stata in Italia sarebbe scese anche lei in piazza, commenta la situazione del nostro Paese in questo periodo di grande scandali:

"All’inizio, quando ero molto giovane. Invitata per cene di lavoro, mi è successo due o tre volte di trovarmi in feste poco chiare che non mi aspettavo. Chiamavo un taxi e me ne andavo. Anche se questo significava rinunciare a un’opportunità, cercarsi altre strade. Non mi va di fare la maestrina, dipende dal carattere, dalle incertezze, dalla famiglia che hai alle spalle. Il percorso di ogni donna è diverso e nessuno di noi può giudicare"

Fonte | Settimanale A

  • shares
  • Mail
22 commenti Aggiorna
Ordina: