Il Principe William e Kate Middleton dicono no al 3D

william e kate dicono no al 3d
Signori e signore, questo matrimonio non s'ha da fare. In 3D. Doccia fredda da parte di William e Kate per gli amanti della tecnologia spinta: passino i tweet che annunciavano il fidanzamento, e passino pure i fax inviati alle case reali invece delle antiche buste in pergamena. Ma il 3D a Westminster proprio no!

Ed è proprio con un comunicato ufficiale che il principe e la fidanzata hanno stoppato i programmi delle varie emittenti, Sky in testa, che stavano già prendendo le misure per capire dove piazzare le telecamere, tra una colonna e un affresco:

"Temo di dovervi annunciare che abbiamo deciso di non procedere con la copertura in 3D della messa nuziale. Ci sono diverse ragioni dietro questa decisione: in particolare la necessità di una videocamera particolare e il fatto che il 3D sia fruibile da parte di un'audience molto ristretta. Non desideriamo inoltre perdere di vista l'impegno e le azioni necessarie per facilitare e ottimizzare la copertura dell'evento da parte dei media tradizionali, come il 2D, la radio, i fotografi e il giornalismo online.

In realtà, oltre alle motivazioni tecniche, sembra che la decisione sia stata presa come logica conseguenza del principale desiderio di William e Kate, ovvero fare del proprio matrimonio una festa per tutti gli inglesi. La ripresa in 3D sarebbe stata davvero troppo elitaria e in totale contrasto con l'idea che i due hanno del giorno delle loro nozze.

E poi, va sempre considerato, c'è nonna. La Regina Elisabetta avrà pure il proprio canale Youtube e un account su Flikr e sarà al passo coi tempi, ma s'è fatta la seconda guerra mondiale e quando s'è sposata lei era il 1947. Il 3D, in effetti, era troppo.

Via DailyMail

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: