Odioso e viziato re Joffrey nello straordinario Game of Thrones, eppure ragazzo con i piedi ben piantati per terra nella vita di tutti i giorni. Tanto dall’aver già deciso di voler mettere un punto alla propria carriera da attore. Jack Gleeson, 21enne irlandese esordiente al cinema nel 2005 con Batman Begins, ha infatti annunciato al The Independent di aver colto proprio grazie alla serie televisiva Il Trono di Spade la sostanziale differenza tra lo stile di vita di una star e le difficoltà del mondo reale. Un divario che l’ha portato a rivalutare le sue scelte professionali.

Gleeson, ancora giovanissimo, con una vita davanti e un più che probabile ulteriore cambio di prospettiva nel prossimo futuro, si dedicherà al volontariato e alla bisognosa Haiti. Scelte legate al sociale, potremmo e dovremmo dire, da sposare una volta conclusa la propria avventura con Game of Thrones.

Joffrey Baratheon
, crudele figlio di Robert e Cersei ed erede al trono, aveva appena 12 anni nel 2011, ovvero all’inizio della straordinaria serie. Un’età resa più che credibile da Jack, notevole nel pennellare il proprio malefico carattere, reso ancor più incontrollabile dalla Corona piovuta sul suo giovanissimo capo.

Confermato per l’imminente quarta stagione, Jack non prenderà parte in eterno allo show. Chi ha letto i libri di George R. R. Martin conosce le sue sorti, televisivamente parlando ormai segnate ma nella vita reale ancora da scrivere. E lui, il biondo Gleeson, avrebbe già deciso quale strada intraprendere.

Fonte: Hollywood.com

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Straniero Leggi tutto