Violetta è la serie Disney di cui tutti parlano. Milioni di fan in ogni angolo del globo adorano i suoi protagonisti tra cui spiccano anche due attori italianissimi. Stiamo parlando dell’ex Xfactorino Ruggero Pasquarelli e di Lodovica Comello. La ragazza, che il 19 novembre ha pubblicato per la Sony il suo primo disco da solista dal titolo Universo, in questi giorni è ovunque per fare un po’ di promozione. E, nel corso dell’incontro stampa di oggi, ha parlato moltissimo di musica. Ma non solo. Volete conoscerla meglio? Beh, allora non potete perdervi questo post!

Dalle sue stesse dichiarazioni abbiamo deciso di estrapolare dieci gustose chicche di gossip sulla fanciulla che, nata nel 1990 nella provincia di Udine, ha trovato il successo a Buenos Aires. Curiosi? La prima riguarda la sua vita precedente alla fama mondiale. Com’era da bambina?

Sono nata a San Daniele, in provincia di Udine. Ero proprio una piccola Heidi! La passione per la musica mi accompagna da sempre. A sette anni mi sono fatta regalare una chitarra dai miei genitori perché loro mi facevano sempre sentire i Pink Floyd e io mi dicevo che, un giorno o l’altro, avrei voluto suonare come quel gruppo lì.

E…la scuola?

Ero un po’ secchiona, devo ammetterlo. Mi impegnavo molto anche perché sapevo che, altrimenti, i miei non mi avrebbero più permesso di frequentare i corsi di chitarra e di canto che amavo così tanto! Alla fine mi sono diplomata al liceo scientifico con 80.

Dalle sue stesse dichiarazioni, scopriamo anche come le sia arrivata la proposta per entrare a far parte de cast di Violetta:

Ho lasciato la provincia perché sapevo che, se il mio sogno era quello di fare carriera, non avrei potuto realizzarlo lì. Ho cominciato a frequentare il Mas, l’accademia di danza e spettacolo. Un giorno mi ha chiamato il direttore della scuola e io ero preoccupatissima: pensavo di aver combinato qualcosa! Invece mi ha detto che erano in corso dei casting per partecipare ad una serie della Disney, una produzione piuttosto importante. Ci sono andata e mi hanno presa. Io non ci potevo credere e, anche se non sapevo mezza parola di spagnolo, ho fatto subito i bagagli e sono partita per Buenos Aires!

La ragazza ammette che non sia stato facile separarsi dagli amici per questo impegno lavorativo che l’ha portata lontano da casa:

Le riprese di Violetta durano almeno nove mesi l’anno, poi c’è il tour. Insomma è stato un cambiamento inimmaginabile per me. I miei amici italiani, quelli che davvero mi volevano bene da sempre, li sento ancora. Abbiamo un gruppo apposta su Whatsapp per raccontarci le nostre giornate. Quando mi hanno visto domenica a Quelli che il Calcio, non ci potevano credere! Mi hanno scritto: “E pensare che fino a poco tempo fa uscivi in piazza con noi, ora ti vediamo in tv!”. Per adesso è venuta a trovarmi solo mia sorella ma sono sicura che qualcuno di loro, prima o poi, verrà da me a Buenos Aires. Certo, si tratta di un vero e proprio viaggio: per arrivare ci vogliono tredici ore di volo!

Molte ragazze Disney, però, si sono trasformate in vere e proprie bad girl. L’ultima della lista è Miley Cyrus. Cosa pensa di lei?

Io non mi sento un vero e proprio punto di riferimento per le ragazze, anche se so che moltissime seguono Violetta. Mi comporto sempre spontaneamente e non penso troppo a tutto questo. Certo, ognuno fa le proprie scelte, ma credo che Miley Cyrus abbia un po’ esagerato. Soprattutto quando ha descritto il suo periodo alla Disney come fosse stato un vero e proprio inferno. Insomma, non è così. Poi ci sono tanti modi per dimostrare che si è cresciuti, ma non riuscirei mai a fare ciò che fa lei. Demi Lovato, invece, mi piace proprio in tutto. E’ una che spacca!

Insomma, l’impegno alla Disney proprio non vincola le sue scelte di vita? Beh, a volte sì…

A me piacerebbe tantissimo avere i capelli corti. Vorrei proprio tagliarli e potermi alzare la mattina senza dovermi pettinare. Sarebbe molto più pratico e veloce! Però non posso perché Francesca, il ruolo che interpreto in Violetta, ha sempre i capelli lunghi!

La fanciulla ha indubbiamente realizzato moltissimi sogni, ma ce n’è ancora uno, almeno, che le piacerebbe diventasse realtà:

Vorrei tanto poter incontrare Elisa! E’ la mia cantante italiana preferita e, tra l’altro, abita a Monfalcone quindi a un’ora da casa mia. Spero di riuscire a farcela, un giorno o l’altro.

Ora Lodovica si gode questo periodo di grandi soddisfazioni lavorative che potrebbe essere l’inizio di una sfolgorante carriera. Ma come si vede fra dieci anni?

Io ho sempre avuto il sogno della ragazza con la chitarra. Ecco, già ho collaborato ai testi delle canzoni del mio disco, ma mi piacerebbe diventare cantautrice a tutti gli effetti. Sarebbe bello salire sul palco e cantare storie scritte da me. Per questo, come dicevo, uno dei miei muti musicali è Elisa. Però c’è anche Joni Mitchell.

Ed eccovi una dritta per riuscire a scovarla quando non è in giro per impegni lavorativi. Dovrebbe bastare far caso ai copricapo di chi abbiamo intorno…

E’ incredibile. Andando in giro per il mondo, mi rendo conto di quanti fan abbia Violetta. Sono tantissimi e scoprono sempre in quale albergo stiamo prendendolo praticamente d’assedio. A me fa molto piacere ma diciamo che non posso più muovermi liberamente come prima. Se proprio voglio andare in giro, cerco di mettermi sempre grandi cappelli che mi coprano un po’ il viso.

Ma con tutti questi impegni come avrà fatto a realizzare un intero disco?

Beh, i ritmi della mia vita sono allucinanti ma ero abituata già dai tempi in cui andavo in tour per Il mondo di Pattyy. Poi è arrivato quello per Violetta ma ormai ero allenata. Così sono riuscita a fare anche un disco. Ogni tanto mi è capitato perfino di accordarmi su Skype per alcuni dettagli dell’album tra una prova e l’altra!

[Foto: Facebook]

Lodovica Comello, la star italiana di Violetta

Lodovica Comello, la star italiana di Violetta

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Attualità Leggi tutto