Più che una semplice Ragazza di Fuoco potremmo e dovremmo definirla d’acciaio. Ricoverata per un’ulcera pochi giorni fa, Jennifer Lawrence è subito tornata a calcare i red carpet del Pianeta per presentare nel migliore dei modi The Hunger Games: Catching Fire. Uscito ieri nei cinema d’America, il film sbarcherà in Italia il prossimo weekend, dopo la premiere show del Festival di Roma che la stessa diva ha definito ‘incredibile’.

Un’attrice che da circa 15 giorni ‘vive’ a stretto contatto con tappeti rossi e fotografi, pronti ad urlarle di tutto pur di far sua l’attenzione, cogliendo un sorriso, uno sguardo, una smorfia. Perché così funzionano i photocall, con decine di paparazzi che sbraitano di tutto alla star di turno, costretta a dipanarsi tra flash, strattoni e richieste varie.

Se non fosse che la Lawrence, già Premio Oscar eppure ancora molto spontanea nell’interazione con il mondo esterno, abbia reagito a modo suo. Ovvero urlando. E di brutto anche! Come dimostrato dal video che troverete in testa al post, la Katniss cinematografica ‘vive’ di fatto anche nella realtà di tutti i giorni, in quanto a ‘fuoco’ che le bolle dentro.

Perché Jennifer ha carattere, è auto-ironica e difficilmente si fa ‘bacchettare’ e comandare a distanza. Tanto da ruggire, tra il serio e il faceto, ad un autentico squadrone di fotografi appostati e scatenati solo per lei. Probabilmente non solo spossata dall’ulcera a sorpresa scoperta in settimana, ma anche da 10 giorni che l’hanno vista rimbalzare come una pallina di ping pong tra Londra, Roma, Parigi, Madrid, Berlino e Los Angeles. Ma d’altronde questo è il prezzo della popolarità, bellezza…

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Straniero Leggi tutto