I siti porno sbarcano in Parlamento: escort sull'iPad per Simeone di Cagno Abbrescia

I siti porno sbarcano in Parlamento

Foto migliori, per inquadrare il momento politico del Paese, non potevano esserci. Le escort hanno infatti ufficialmente invaso il Parlamento. A venire 'beccato' in una ricca e attenta navigazione all'interno del cliccatissimo mondo del porno il parlamentare del Pdl Simeone di Cagno Abbrescia, in passato due volte Sindaco di Bari. Il 26 gennaio scorso, poco prima del voto di sfiducia nei confronti del Ministro dei Beni Culturali Sandro Bondi, di Cagno Abbrescia si è concesso un momento di relax tra una escort e l'altra, senza sapere di essere costantemente sotto l'occhio dei fotografi di Oggi, che ha poi pubblicato il tutto.

«Non sono molto esaltato per quanto è accaduto. Ma ci tengo a dire che sono un neofita dell'informatica, che non so accendere un computer, anche se da sindaco ho informatizzato il Comune di Bari». «Un mese fa abbiamo ricevuto dal gruppo del Pdl l'Ipad e sto cominciando a capire come funziona». «Le foto che saranno pubblicate sono state scattate in Aula prima dell'inizio della seduta. La mia era una consultazione curiosa".

Queste le parole del parlamentare Pdl Simeone di Cagno Abbrescia, posto dinanzi all'evidenza delle prove e corso a rifugiarsi dietro l'apparente incompetenza informatica. Ma voi che ne dite... è credibile?



  • shares
  • Mail
21 commenti Aggiorna
Ordina: