Se su Twitter hai quasi 14 milioni di followers e se la maggior parte di essi sono adolescenti, serve evidentemente un pizzico di buonsenso nella scelta dei messaggi da twittare. Questo logico passaggio deve essere sfuggito a Louis Tomlinson dei One Direction che mercoledì mattina ha scritto:

Had an amazing @BooteaUK smoothie from Bootea.com this morning #booteashake (“Ho cominciato la mia giornata con una straordinaria bevenda della Bootea”).

Cosa non va in questa frase? Semplice. Il sito citato dal cantante vende prodotti per dimagrire e per tenere sotto controllo l’appetito (per esempio ci sono bibite bruciagrassi). Insomma, non propriamente il messaggio migliore per una platea di giovanissimi che probabilmente devono ancora maturare completamente almeno per quanto concerne il rapporto con il proprio fisico.
Non a caso lo stesso Louis ha cancellato il tweet, non appena gli è stato fatto notare il pericolo (giusto il tempo di circa 10 mila retweet).
La direttrice della organizzazione di beneficenza ‘YoungMinds’, Lucy Russell, che aiuta i giovani alle prese con i problemi derivanti dal disturbo dell’alimentazione, ha fortemente criticato il cantante 21 enne definendolo “irresponsabile”:

È stata una scelta negligente da parte sua e dalle persone che gli stanno intorno. Le statistiche ci dicono che in questo momento tre bambini in ogni classe hanno problemi legati all’alimentazione. Questi ragazzi vulnerabili potrebbero lasciarsi trasportare anche dalle scelte della loro star preferita.

Un portavoce di Tomlinson ha comunque chiarito che “Louis ha solo twittato di un drink che aveva bevuto e che gli era piaciuto” ed ha assicurato che “non sapeva che quella compagnia si occupasse di prodotti dimagranti, non è mai stato a sostegno di questi prodotti”.

Morale della favola: il Bootea Shake sul sito della società risulta tutto esaurito!

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Straniero Leggi tutto