Brutta vicenda per Claudia Montanarini, volto noto di Uomini e Donne, (ai tempi della sua partecipazione prima tra il pubblio parlante e poi come tronista accanto a Tina Cipollari) che ha denunciato il marito Daniele Pulcini per percosse, umiliazioni di ogni genere. Il costruttore romano è attualmente in carcere per reati che vanno dal sequestro di persona ai maltrattamenti in famiglia fino alle lesioni personali. L’avvocato Claudio Principe, pero’, è fiducioso sulla svolta positiva della vicenda:

Sicuramente il matrimonio era conflittuale, ma non certo tale da configurare alcun tipo di reato. L’istruttoria dibattimentale farà emergere, anche grazie all’escussione dei testimoni, l’innocenza del Pulcini. Bisogna poi sottolineare che dopo i fatti in questione non vi è stata separazione tra i coniugi e che si potrebbe anche profilare una riconciliazione.

Il capo di imputazione è assai pesante perché la Montanarini è finita in ospedale diverse volte con lesioni di ogni genere e anche un trauma cranico: l’ultima risale al 17 aprile scorso in cui ha trovato la forza di denunciare il compagno sposato nel 2007:

In ospedale ho avuto il coraggio di riferire per la prima volta da quando mi sono sposata, la situazione di soggezione, la sottomissione psicologica e fisica e le profonde lesioni morali che porto dentro di me da troppo tempo e che mi hanno annientato nella personalità e dignità di donna.

L’imprenditore si era opposto al prosieguo della carriera della moglie e usato i metodi piu’ disumani per tenerla a sè: l’obbligo di tenere il vivavoce per verificare la sua posizione, la sottrazione delle chiavi di casa e il divieto di uscire dall’abitazione comune senza un motivo tangibile.

Fonte | Repubblica

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Reality Leggi tutto