Tornato vincitore da Pechino Express, il judoka Marco Maddaloni ha ora un altro obiettivo: sposare la sua fidanzata, Romina Giamminelli. Ventotto anni lui, ventiquattro lei, i due stanno insieme da quattro anni e mezzo, dopo essersi conosciuti su Facebook e dopo una corte serrata portata avanti da Maddaloni. Romina alla fine ha ceduto e il loro amore diventa sempre più forte, tanto che lui, davanti alle telecamere di Raidue, le ha lanciato una vera e propria proposta di matrimonio.

Il settimanale Visto ha incontrato e intervistato la coppia, che racconta non solo la nascita del loro amore, ma illustra anche i progetti matrimoniali, che ci sono e sono concreti, anche se bisognerà attendere almeno altri due anni, visto che Marco si sta preparando per le Olimpiadi di Rio de Janeiro:

[Il matrimonio] sarà dopo le Olimpiadi, quindi fra due anni e nove mesi. Anche perché voglio che Romina sia pronta per quel passo. Ha solo 24 anni, vorrei che vivesse la sua vita, facesse le sue esperienze e poi, magari dopo un anno di matrimonio, mi rendesse padre.

Romina è d’accordo con lui e aggiunge:

Voglio che si concentri solo sui giochi olimpici. Il matrimonio gli darebbe solo pensieri. E non se li può permettere ora.

A questo si aggiunga che per sposarsi c’è bisogno di soldi, e Marco ha uno stipendio di 1300 euro come poliziotto penitenziario. Per questo spera in un oro olimpico, che gli varrebbe anche un premio in denaro:

Se dovessi vincere la medaglia d’oro guadagnerei anche 135 mila euro. Togliendo le tasse diventano 105 mila. Sarebbe un bell’aiuto per l’anticipo di una casa. Ma nulla a che vedere con gli stipendi dei calciatori. Eppure mi sembra che gli Azzurri alle Olimpiadi non abbiano mai portato a casa grossi risultati. Forse, se guadagnassero come noi, sarebbero più affamati di vittori.

Quanto al matrimonio, a entrambi piacerebbe farlo alle Seychelles, Paese d’origine della mamma di Romina, dove lei ha ancora tanti parenti:

Marco: Mi piacerebbe una grande festa all’americana. Oppure portare tutti alle Seychelles, Paese d’origine della mamma di Romina, e sposarci lì, sulla spiaggia.

Romina: Abbiamo già detto a tutti che non vogliamo la ‘busta’, come si usa a Napoli. Ci basta che ognuno si paghi l’aereo per stare con noi. Lì ho mio nonno e i miei zii. Con Marco siamo già stati due volte a trovarli.

Nei loro progetti c’è ovviamente un figlio:

Sono un tradizionalista e prima dobbiamo sposarci. Però parliamo spesso di come saranno. Romina inizia il discorso dicendo: “Speriamo che abbiano il tuo fisico e il mio naso”. E poi finisce sempre dicendo che dovranno assomigliare in tutto a lei. Voi donne siete più competitive di noi sportivi.

A questo punto non resta che augurare ai due fidanzati di realizzare quanto prima i loro sogni, magari proprio grazie alle Olimpiadi.

Fonte e foto | Visto

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Dichiarazioni e interviste Leggi tutto