Dopo le Olimpiadi di Londra, il nuovo obbiettivo di Tania Cagnotto è Rio 2016. Questo, però, dal punto di vista professionale, perché quanto alla vita privata la tuffatrice ha in mente due grandi progetti: il matrimonio e un figlio.

Intervistata questa settimana da Diva e Donna, la Cagnotto confessa di essere pronta al grande passo: fidanzata da quattro anni con Stefano Paolin, sarebbe arrivato il momento di dirgli sì.

Se per mettere in cantiere un bebè Tania deve aspettare almeno altri tre anni, e che siano quindi passate le prossime Olimpiadi, prevede di arrivare all’altare molto prima. E sarà, pare, un matrimonio particolare, visto che il suo compagno ha un desiderio:

Stefano vorrebbe sposarsi su una barca a vela.

E, come si scopre su Twitter, la barca a vela è proprio una passione dei due fidanzati.

Quanto alla sua voglia di maternità, la Cagnotto rivela che le piacerebbe avere un maschietto, una volta terminati i suoi impegni sportivi. E che il suo desiderio, oltre a quello di fare la mamma, sarebbe allenare i giovani, restando sempre nella sua città del cuore:

Oltre alla mamma, non so. Certo voglio vivere sempre a Bolzano… Forse mi piacerebbe allenare i più giovani.

A questo punto, visto che per un figlio c’è ancora tempo, non resta che attendere le nozze. E a quanto pare sarà un’attesa breve, coronata magari da una bella medaglia d’oro.

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Dichiarazioni e interviste Leggi tutto