Tom Cruise non molla. Stanco del gossip e schifato da un servizio apparso nell’ottobre del 2012 su Life & Style, il divo ha deciso di passare all’attacco. Portando la rivista in tribunale. All’epoca la star aveva appena ufficializzato il divorzio da Katie Holmes, con il tabloid Usa che sostenne l’abbandono da parte di Cruise della figlia Suri. Non l’avessero mai fatto. Perché Tom se l’è legata al dito, tanto da chiedere 50 milioni di dollari di risarcimento alla Bauer Publishing Co.

Ebbene proprio ieri sono state depositati i primi documenti riguardanti Cruise, con le dichiarazioni di Tom rese pubbliche dal sito TMZ.

‘Non ho in alcun modo tagliato fuori dalla mia vita Suri. Sia fisicamente, emotivamente, finanziariamente o altro. Anche quando ho lavorato all’estero e non sono riuscito a vederla di persona siamo stati molto vicini, come dimostrano le numerose mail scambiate con Katie, mamma di Suri. Mail che certificano la mia costante presenza nella sua vita. Lei è una bambina molto felice e abbiamo un rapporto meraviglioso, fatto anche di tante telefonate allegre’.

La mission tutt’altro che impossible di Cruise, furibondo contro il gossip americano, prende quindi piede. D’altronde entrare a gamba tesa sul privato di un attore così celebre comporta i suoi rischi. A meno che non si abbiano prove di quel che si scrive, lanciare accuse di una simile portata per forza di cose comporta conseguenze. In questo caso milionarie? Probabile…

Fonte: AceShowBiz

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Straniero Leggi tutto