Non c’è limite al peggio. Non c’è fondo duro, resistente, impermeabile che Corona non riesca a grattare per scendere ancora più in basso. Ormai è in preda al delirio. L’intervista a Matrix lo ritraeva come ossessionato dal suo lavoro, completamente inquinato e intrappolato nel ruolo di “re degli scoop”. Dai suoi interventi in studio traspariva un uomo convinto di muovere i fili del successo televisivo italiano quasi come investito da un potere divino. Lui decide chi far crescere, chi rendere un personaggio da copertina, chi lanciare nell’olimpo del gossip. Mi ha fatto tanta tenerezza. Un business da migliaia di euro forse corromperebbe qualsiasi ragazzo assetato di soldi.

Ma poi si leggono i giornali e capisci che non c’è spazio per la tenerezza. Fabrizio Corona deve andare da un analista, ma di quelli bravi. Uno specialista della mente che gli faccia capire che la vita non è soltanto uno scoop, una foto, un’esclusiva, e soprattutto: lui non è Dio.

L’ultimo trash-scoop lo si apprende sui quotidiani. Nina Moric ha deciso di denunciare il marito perché durante l’udienza di divorzio aveva una videocamera nascosta che ha ripresto tutto, tranne l’udienza. Il film ottenuto è stato poi venduto in esclusiva a Lucignolo, la trasmissione-contenitore trash di Italia 1.

La moglie di Corona pare sia sconvolta. Per fortuna, in tutto questo caos: vallettopoli, il carcere, il divorzio, le denuncie, Nina Moric trova la forza e la voglia di riprendere la sua vita in mano dichiarando che vuole fare la cantante. Certo, ci mancava proprio un’altra moglie tradita e delusa dalla scoperta della vera natura del suo amato marito che si butta nel lavoro per dimenticare e riprendersi. Ma le chiedo “Cara Nina, per riprenderti devi proprio fare la cantante e continuare ad apparire in tv? Ti potrei consigliare di trovare un lavoro più semplice, magari lontano dai riflettori. Così potrai di nuovo essere tranquilla, lasciandoci finalmente in pace. Ti promettiamo che dimenticheremo quanto tu e tuo marito state facendo e dicendo. Forse tu non lo sai essendo straniera, noi italiani dimentichiamo in fretta, ancora di più le cose piccole piccole. Grazie e auguri per una ritrovata normalità.”

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Attualità Leggi tutto
I video di Pinkblog Guarda di più