A detta di molti è il nuovo Justin Bieber. Canta come lui, ha migliaia di fan adoranti come lui, ha un bel faccino come lui, ma a differenza del collega non è ancora impazzito perché travolto da ormoni assassini. Austin Mahone sta meglio. Ma andiamo con ordine.

Il 17enne cantante statunitense è stato ricoverato settimane fa, con tanto di atteso tour cancellato e posticipato al 2014. Il motivo? Febbre alta, infiammazione alla gola, disidratazione e un preoccupante coagulo di sangue. Trasportato subito in ospedale, Austin è stato ricoverato il 17 ottobre. Ebbene via People Mahone è tornato a parlare ai suoi fan, annunciando di sentirsi molto meglio.

“Sto ancora cercando di tornare al 100%, ma sto facendo un passo alla volta. Due giorni prima del riccovero ho iniziato a sentire come un piccolo bernoccolo in gola. Ogni volta che ingoiavo sentivo graffiare. Faceva male e avevo i brividi. Per 3 giorni non sono riuscito neanche a mangiare cibi solidi. I medici mi hanno detto che tutte le volte che viaggio riposo troppo oco. Dormo 3/4 ore al giorno. Mi hanno detto che devo riposarmi. Ho bisogno di una pausa”.

Queste le parole di Austin, subito seguite da quelle della mamma Michele, pronta a tranquillizzare i fan che avevano già acquistato i ticket per i concerti Usa del loro nuovo beniamino.

“Austin è molto arrabbiato e vogliamo dire che ci dispiace per tutti i Mahomies e per i loro genitori che si erano organizzati per venire ai concerti”.

Tour d’esordio, va detto, che riprenderà vita nel 2014, quando Austin sarà finalmente guarito e in forza per sopportare una simile fatica. O almeno questo si augurano le sue già rumorose ‘seguaci’.

Fonte foto: Instagram
Fonte: Fonte: ShowBizSpy

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Televisione Leggi tutto