L’ennesima copertina di una carriera sempre più in rampa di lancio. Lea Michele sulla cover dell’ultimo numero di Elle Magazine, per la prima volta dopo la morte choc dell’amato Cory Monteith. Una Lea dimagrita ma pronta a ripartire, tanto da parlare apertamente del decesso che pochi mesi fa le ha cambiato l’esistenza.

Quello del compagno di set nonché di vita. Una morte che solo ora, dopo settimane di estrema difficoltà e rumor che la volevano essere tornata tra le braccia dell’ex, l’attrice starebbe metabolizzando.

‘Ora che sono in questa posizione posso solo scegliere di rialzarmi, ed è esattamente quello che ho intenzione di provare a fare. E’ molto difficile, e bisogna essere molto forti per venirne fuori, ma credo che facendo il meglio per me stessa, mostrando al mondo come non ci sia il bisogno di perdere se stessi, forse qualcun’altro sentirà la forza per fare altrettanto. So che Cory non vorrebbe altro da me, che prendessi questa situazione per aiutare le altre persone. Ma non so se lo farò, perché non so come fare’.

Parole chiare quelle della diva, aiutata nell’elaborazione del lutto da un’ex compagna di set, ovvero Kate Hudson.

‘La chiamai e le dissi: “Non so dove andare perché la mia casa è circondata da giornalisti”. Lei mi ha risposto come se niente fosse: “Verrai a stare da me”. Ha lasciato che la mia famiglia e i miei amici venissero a trovarmi quando volevano. E si assicurava sempre che in frigorifero ci fossero i miei succhi di frutta preferiti. Non potrò mai ringraziarla abbastanza per quello che ha fatto’.

E pensare che lo scorso anno, tra una ripresa e l’altra di Glee, erano circolate voci su un presunto e burrascoso rapporto tra Kate e Lea. Gossip, nient’altro che gossip. Quest’oggi così rumorosamente smentito.

Lea Michele e la vita senza Cory Monteith

Fonte: ShowBizSpy

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Dichiarazioni e interviste Leggi tutto