Antonella Elia tra due giorni, l’1 novembre, compirà 50 anni. Eppure a guardare il suo fisico non si direbbe. La showgirl, vincitrice dell’ultima edizione de L’isola dei famosi (alla quale aveva partecipato anche nel 2004), ha raccontato ad Oggi come fa a mantenersi in forma

Non fumo, non prendo medicine e non bevo. Infatti non mi piace andare a fare l’aperitivo (…) Io bevo solo tè verde e non ce l’hanno mai, nei bar. E poi faccio la dieta del gruppo sanguigno, sono A+, non posso mangiare carne rossa, salumi, latticini.

Insomma, una vita sacrificata almeno dal punto di vista dell’alimentazione, considerando anche che “io come carboidrati mangio quinoa, che è uno spinacio, amaranto e grano saraceno”. L’ex valletta di mostri sacri della tv italiana quali Corrado Mantoni, Mike Bongiorno e Raimondo Vianello, ha poi svelato di aver avuto in passato una relazione con un calciatore, Massimo Mauro, oggi opinionista di Sky:

Ho avuto una storiella con un calciatore… Oddio, come si chiama? Sta a Torino, giocava nella Juve, fa una trasmissione di calcio. Massimo Mauro. Mi ha trattato male male. L’ho incontrato sul treno, 15 mesi fa. Ero in tournée, l’ho invitato a teatro e lui non è venuto. Però poi mi ha mandato un messaggio, scusandosi per come si era comportato 20 anni prima, dicendo che, all’epoca, non era in grado di avere un rapporto d’amore con una donna.

Ora però nella vita di Antonella, attualmente disoccupata e in cerca di occupazione nel mondo dello spettacolo, c’è un altro uomo, che si chiama Fabiano Petricone.

Fa il professore all’Accademia delle Belle Arti dell’Aquila. È uno scrittore e balla lo swing. Ci frequentiamo da poco, spero tanto che duri.

L’ultimo fidanzato noto a stampa e opinione pubblica però portava un altro nome, Andrea, gestore di un resort in Kenia:

Mi ha lasciato il 4 giugno scorso. Per la delusione mi ero fatta mora.

La Elia, che ha rivelato di essere buddista ma di “amare visceralmente” Papa Francesco, (“per me è come Gesù)”, ha infine ammesso di sognare ancora di sposarsi, ma di aver capito che per la maternità è ormai troppo tardi:

Ora sono in cura da una psicologa. E oggi mi ha detto che il mio desiderio di maternità ormai lo riverso aiutando gli altri. Infatti, se nello spettacolo non c’è più posto, mi piacerebbe dedicarmi ai migranti. Anche come infermiera.

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Dichiarazioni e interviste Leggi tutto