Si terrà oggi alle 15 a Londra, nella Chapel Royal di St James’s Palace, il battesimo del principe George, che ha compiuto ieri tre mesi. La funzione, che seguirà il rito anglicano e sarà presieduta dall’arcivescovo di Canterbury, durerà in tutto 45 minuti. In attesa di poter pubblicare le foto dell’evento, riepiloghiamo quello che fino a questo momento è trapelato sul battesimo del futuro re d’Inghilterra.

Aggiornamento ore 16.30

Il battesimo del piccolo George è in corso proprio in questi minuti. La cerimonia, fissata per le 15 ora inglese (le 16 in Italia), è infatti cominciata con qualche minuto di ritardo. La regina Elisabetta II e il consorte duca di Edimburgo hanno raggiunto Kate e William e i 22 ospiti (così riporta l’Ansa, non 60 come invece si diceva) presenti alla cerimonia. Ad accogliere al suo arrivo la sovrana – vestita di azzurro, uno dei suoi colori preferiti per le occasioni ufficiali – sono stati proprio i duchi di Cambridge con in braccio il principino.

Bellissima come sempre Kate, che per l’occasione ha scelto un abito color crema di Sarah Burton per Alexander McQueen, la stessa stilista del vestito della duchessa per il giorno del matrimonio con il principe William, come ci raccontano impeccabilmente i nostri cugini di Fashionblog.

L’altra novità riguarda i padrini, non sei – come comunicato in un primo momento – ma sette. Agli amici di vecchia data e compagni di studi dei genitori di George si è aggiunta infatti Zara Phillips, cugina di William e unica tra i padrini ad appartenere alla famiglia reale. Questi gli altri padrini e madrine, tra le quali una vecchia amica di lady Diana: Oliver Baker, un amico della St. Andrew University di William, Emilia Jardine-Paterson, che ha frequentato l’esclusivo Marlborough College con Kate, Earl Grosvenor, figlio del duca di Westminster, Jamie Lowther-Pinkerton, l’ex segretario privato della coppia, Julia Samuel, amica intima della principessa Diana, e William van Cutsem, amico del principe.

I dettagli della cerimonia

Il principe George, come da tradizione quando si tratta del futuro erede al trono, verrà battezzato con l’acqua del Giordano, utilizzando per l’occasione una vasca d’argento scolpita di ninfee utilizzata da generazioni dalla famiglia reale. Quanto al vestitino utilizzato dal bebè per la cerimonia, George utilizzerà una copia perfetta di quello usato per i precedenti sovrani, in pizzo e satin, che non è più utilizzato dal 2004 per preservarlo dall’usura del tempo. Si tratta di una copia perfetta di quello del 1841 che venne utilizzato per i battesimi della regina Elisabetta, del principe Carlo e di William.

Il luogo prescelto per la cerimonia, a differenza di quanto accaduto in passato, non è Buckingham Palace ma, come già detto, la cappella reale del palazzo di St. James, luogo in cui si sono svolti i funerali di lady Diana. E la stampa inglese, ovviamente, attribuisce questa scelta alla voglia del principe William di ‘includere’ in un certo senso sua madre in un evento tanto importante della sua vita e di quella della sua famiglia.

I padrini

Come già accennato, William e Kate hanno deciso di non rispettare la tradizione che vuole i padrini del futuro re di Inghilterra scelti tra le teste coronate e i nobili d’Europa. I nomi di quelli scelti non sono stati comunicati da Kensington Palace, che ha però precisato che i padrini di George saranno sei. Secondo le indiscrezioni pubblicate dalla stampa inglese, tra questi ci sarebbero Fergus Boyd, amico e compagno di studi di William ai tempi in cui frequentava l’università di St. Andrews in Scozia, e due amici d’infanzia della coppia, Emilia d’Erlanger, amica di Kate Middleton, e Hugh van Cutsem, amico di William. Ne mancano comunque altre tre, e quindi bisognerà attendere per saperne di più.

Gli invitati

La cerimonia, come da comunicazione di Palazzo, sarà privata. Per questo gli invitati saranno ‘solo’ 60, tutti appartenenti alle rispettive famiglie di William e Kate. Tra i componenti della famiglia reale saranno assenti la principessa reale Anna e la contessa del Wessex, per precedenti impegni istituzionali, lontani da Londra. Pare che tra i 60 invitati ci sia anche Cressida Bonas che, a detta del gossip, è ormai la fidanzata ufficiale del principe Harry. Vedremo se la ragazza deciderà di essere presente al battesimo, ufficializzando così la sua unione con il fratello di William.

Curiosità

Per festeggiare il battesimo del piccolo George sono state coniate delle monete commemorative, così come accaduto per la sua nascita. Queste monete, da un lato presenteranno l’effige della Regina Elisabetta II, dall’altro il nome del principe con la sua data di nascita, accompagnati da decorazioni di putti e gigli.

Al termine della cerimonia, quando sarà il momento delle foto ufficiali, si verificherà un evento straordinario: per la prima volta la Regina Elisabetta poserà con i tre eredi al trono: Carlo, William e George.

Battesimo del principe George, 23 ottobre 2013

Battesimo del principe George, 23 ottobre 2013
Battesimo del principe George, 23 ottobre 2013
Battesimo del principe George, 23 ottobre 2013
Battesimo del principe George, 23 ottobre 2013
Battesimo del principe George, 23 ottobre 2013
Battesimo del principe George, 23 ottobre 2013
Battesimo del principe George, 23 ottobre 2013
Battesimo del principe George, 23 ottobre 2013
Battesimo del principe George, 23 ottobre 2013
Battesimo del principe George, 23 ottobre 2013
Battesimo del principe George, 23 ottobre 2013
Battesimo del principe George, 23 ottobre 2013
Battesimo del principe George, 23 ottobre 2013
Battesimo del principe George, 23 ottobre 2013
Battesimo del principe George, 23 ottobre 2013
Battesimo del principe George, 23 ottobre 2013
Battesimo del principe George, 23 ottobre 2013

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Gossip Straniero Leggi tutto
I video di Pinkblog Guarda di più