Negli ultimi tempi si è parlato moltissimo di Francesca Pascale e tendenzialmente mai troppo bene. Esclusi Emilio Fede e Daniela Santanché, tanti personaggi da Barbara Guerra a Michelle Bonev hanno tentato di screditare la fidanzatina di Silvio Berlusconi gettando fango sulla sua personalità e non solo. A rincarare la dose ci pensa anche il primo fidanzatino dell’ex ragazza in bikini di TeleCafone che getta nuove ombre su di lei (ma non sui gusti sessuali, se non altro).

Rintracciato dal settimanale Oggi, il ragazzo che non vuole rivelare la propria identità “per non fare la fine dell’ex ragazzo di Noemi Letizia”, racconta la sua storia d’amore con Francesca e, soprattutto, il motivo per cui sarebbe giunta al capolinea:

Siamo stati insieme tre anni. Poi seppi che in quel periodo si vedeva con un altro uomo, molto più grande di lei, un imprenditore sessantenne. L’aiutò a trovare un lavoro e l’introdusse negli ambienti politici di Forza Italia.

A., questa l’unica cosa che sappiamo del suo nome, non conferma né smentisce le indiscrezioni della Bonev sulla presunta omosessualità di Francesca e si toglie qualche sassolino dalla scarpa raccontandoci la Pascale per come era da appena maggiorenne:

Se davvero ha avuto una relazione con una insegnante, come dice la Bonev, è stata brava a non farlo trapelare. Dopo Telecafone, però, Francesca era diventata più spregiudicata, maliziosa. Non c’è più nulla della Francesca che ho amato in quella che leggo sui giornali. È un’altra persona. L’ultima volta che l’ho vista è stato per la festa dei suoi 18 anni, nel luglio 2003. Eravamo in rotta, non approvavo quell’ossessione di voler far parte del mondo dello spettacolo… Ripeteva: Io ce la farò. Diventerò qualcuno, sarò famosa.

Beh, alla luce della situazione attuale, possiamo dire che Francesca ce l’abbia fatta? Forse. In ogni caso, fossi in lei, terrei sott’occhio quel Dudù lì

[Foto: Facebook]

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Gossip Italiano Leggi tutto
I video di Pinkblog Guarda di più