Stephen Baldwin non ha dubbi: se di recente è sempre più difficile vederlo sul grande e piccolo schermo è colpa delle sue convinzioni religiose. L’attore 47enne, fratello minore del ben più famoso Alec, ne ha parlato ai microfoni di Fox News, lamentando l’ostracismo del mondo dello spettacolo nei confronti di coloro che riscoprono la propria fede.

Un paio di anni fa mi sono imbattuto in un mio vecchio amico, un direttore del casting molto famoso, che mi ha detto: “Guarda, voglio semplicemente dirti che mi spiace. Recentemente ho tirato fuori il tuo nome in un paio di occasioni e mi è stato detto: “Ma stai scherzando?”. Penso che quando qualcuno si dice “rinato” e si comporta in maniera entusiasta [nei confronti della religione] e professa la propria gioia al riguardo, beh, è una cosa che può spaventare le persone. Non ho alcun rimpianto, ma mi sono dato una calmata perché adesso sono un cristiano molto più stagionato rispetto a prima.

Effettivamente la filmografia degli ultimi tempi di Stephen è piuttosto desolante. Fra i suoi ingaggi più importanti ci sono una serie di partecipazioni a reality show ed un ruolo in un film cristiano intitolato I’m in Love with a Church Girl (in italiano, Sono innamorato della ragazza che va in chiesa).

Commentando il rapporto con il celebre fratellone, Stephen Baldwin ha implicitamente ammesso qualche passata incomprensione dovuta al rigoroso stile di vita assunto negli ultimi. Ma la famiglia è la famiglia.

Non penso ci sia un un modo per liberare il DNA dall’amore fraterno. Sì, non la pensiamo allo stesso modo e cerchiamo di affrontare certe conversazioni. È molto più importante capire la necessità del legame famigliare.

Amen, fratello.

Via | Fox

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Gossip Italiano Leggi tutto
I video di Pinkblog Guarda di più