Ci sono voluti più di due anni ma alla fine almeno uno sciacallo si è presentato alla sbarra dei media. Un presunto conoscente di Amy Winehouse ha infatti messo in vendita alcune foto inedite della cantante, morta nell’estate del 2011 per overdose, immortalata completamente nuda.

Le immagini, fino ad oggi mai rese pubbliche, sono state offerte al sito RadarOnline, che le ha prima visionate per poi rifiutarsi di pubblicarle. Foto alquanto scioccanti, perché ritrarrebbero Amy senza niente addosso, con il naso sporco di cocaina e al fianco del marito Blake Fielder-Civil, in pose che definire compromettenti è dire poco.

“Ci siamo sballati insieme e abbiamo parlato a lungo di Kate Moss, alieni e gente stronza. Conversazione che mi ha portato a scattare delle foto. Amy era fatta di cocaina e marijuana e mi ha chiamato “MacDonald” mentre posava per gli scatti espliciti. Le foto in questione non sono mai state pubblicate e nessuno sa che esistono”.

E nessuno finirà mai per vederle, almeno per il momento. Il sito si è infatti rifiutato di pubblicarle, anche se nessuno sa se in futuro qualche altro sito, e/o tabloid, non finisca per cedere allo sciacallaggio perché attratto dallo scoop acchiappa-contatti/copie. Certo è che il proprietario di queste immagini, che a quanto pare avrebbe passato diverso tempo insieme ad Amy e Blake nel 2011, finirà quasi sicuramente per proporle ad altri. Perché allo schifo, nel mondo del gossip che purtroppo spesso non conosce vergogna, non c’è davvero mai fine.

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Gossip Straniero Leggi tutto