Biagio Antonacci si spoglia per Vanity Fair

A 47 anni mi sento finalmente libero. Libero di fare qualcosa che la gente da me non si aspetta. Nude in copertina di solito si vedono solo donne. E, quando sono uomini, si tratta sempre di attori o modelli. Un cantautore non si è mai spogliato. Vanity Fair dedica la copertina a Biagio Antonacci. Certo

Biagio Antonacci si spoglia per Vanity Fair

A 47 anni mi sento finalmente libero. Libero di fare qualcosa che la gente da me non si aspetta. Nude in copertina di solito si vedono solo donne. E, quando sono uomini, si tratta sempre di attori o modelli. Un cantautore non si è mai spogliato.

Vanity Fair dedica la copertina a Biagio Antonacci. Certo che per uno che naviga verso i 50 Biagio sta messo bene. Di sicuro fare video con belle donne non guasta. Il cantante milanese elargisce consigli a destra e manca agli uomini della sua età:

Fino ai quarant’anni, il corpo per me non esisteva. Mai fatti neppure cinque minuti di sport, sono molto pigro di natura. [A 40 anni] ho iniziato a preoccuparmi per la salute. Soprattutto, è diventato impensabile, senza preparazione fisica, reggere due ore e mezzo di concerto. Questa foto è anche un invito agli uomini della mia età che troppo spesso si lamentano del fisico: basta poco per tenersi in forma, i trenta minuti che normalmente si passano su Facebook o a fumare sigarette, e non è mai troppo tardi per iniziare.

E quando la natura comincia a fare il suo corso, dov’è il problema? Tutti dal chirurgo plastico. [segue dopo il salto]

Biagio Antonacci si spoglia per Vanity Fair
Biagio Antonacci si spoglia per Vanity Fair
Biagio Antonacci si spoglia per Vanity Fair

Appena sentirò il bisogno di correre ai ripari per recuperare un po’ di giovinezza, non mi farò nessun problema. Sono assolutamente favorevole alla chirurgia estetica: se uno non si piace, perché deve rinunciare a migliorarsi?

Viva la sincerità, ma Biagio non si ferma e spazia da un argomento all’altro. Capitolo figli: sì o no?

Ma io sono totalmente a favore dei padri anziani. Le persone più grandi sanno dare una qualità di amore – per capacità di gestire, di educare, di accudire – di cui i giovani non sono capaci. Raccontano favole, storie, esperienze. Un padre di vent’anni che cosa può dire a suo figlio? Sono contentissimo per Gianna (Nannini, ndr) e le faccio un bell’applauso perché ha avuto questo coraggio. Sarà madre per trent’anni? Non importa: almeno, quando lei non ci sarà più, suo figlio saprà di avere avuto una mamma con le palle

Donne, adesso dovete dire la vostra. Pollice verso o all’insù per il fisicaccio di Biagio?

Via | Vanity Fair

I Video di Gossip Blog