Continuano ad emergere particolari sulle circostanze che martedì scorso hanno portato all’arresto di Lindsay Lohan per guida in stato di ebbrezza e possesso di cocaina.

TMZ ha intervistato 3 ragazzi che affermano di essere stati coinvolti, loro malgrado, nell’inseguimento fra macchine che è terminato con l’arresto di Lindsay. I 3 erano stati invitati alla festa a Malibu dalla stessa Lohan in quanto amici del ragazzo della sua assistente. Poi la situazione precipita. L’assistente dice a Lindsay: “Non lavoro più per te, ho finito” e se ne va. Lei non ci vede più dalla rabbia e la insegue con la macchina in cui si trovavano i 3 sfigati di cui sopra. Uno di loro si butta immediatamente fuori dalla macchina. Lindsay neanche lo vede e gli passa sopra un piede con la macchina. La corsa ha inizio. Quando uno dei due passeggeri cerca di prendere il volante Lindsay grida: “Se mi tocchi ti faccio causa”. Il resto è storia: Lindsay viene fermata dalla polizia, viene perquisita e sottoposta al test per stabilire il suo grado alcolemico. Bla bla bla.

Signori e signore, qui si parla di Lindsay Lohan. Domani si potrebbe venire a sapere che la macchina che guidava non era una macchina ma un letto volante e nessuno rimarrebbe sorpreso.

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Attualità Leggi tutto
I video di Pinkblog Guarda di più