robert pattinson music 2

E va bene che è diventato famoso interpretando un vampiro, ma qui Robert Pattinson sta un attimo esagerando. Sentite cosa dice sul suo vero, grande, unico sogno (ovvero la musica):

“Sono sicuro che sarò uno di quegli artisti che la gente non fila di striscio in vita, e subito dopo la mia morte tutti diranno: “Ehi! Ma questo è un capolavoro!”.

Mi vedo suonare in uno di quei bar malfamati fatti apposta per il blues, con due o tre disgraziati intorno, che affogano le loro disgrazie nell’alcool. E io suono come mi sento, seguendo l’umore… e questo qualche volta più influenzare in maniera molto deprimente la musica”

A parte la sensazione “allegria portami via”, sapete qual è il bello? Che Simon Cowell (quello di Britain’s got talent e di Susan Boyle,per dirne una) voleva fargli incidere un disco. E gli ha offerto un assegno in bianco. E Robert Pattinson ha detto no. Sapete perché?


In breve:

“Io adoro Simon, credo sia un grande e credo che i suoi show siano stupendi. Ma è un uomo intelligente che ha creato artisti che possano piacere alla gente. Per questo motivo credo che non potrebbe mai lanciare la mia carriera musicale.

Io sono egoista, sulla mia musica. Prendo la mia chitarra e suono quel che mi piace, ma il problema è che non credo piacerebbe a molta altra gente”.

Non so voi ma io ho come l’impressione che il giorno in cui Pattinson decidesse di incidere l’elenco telefonico, troverebbe comunque orde di sue ammiratrici pronte ad acquistarlo a scatola chiusa…

Via The Sun

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Cantanti Leggi tutto
I video di Pinkblog Guarda di più