Lea Michele aiuta Zac Efron pensando a Cory Monteith

"Se hai bisogno di me, io sono qui". Parole di Lea Michele rivolte a Zac Efron

Zac Efron

In America l'allarme è già stato lanciato. E se Zac Efron facesse la fine di Cory Monteith? Uscito di rehab da poche settimane, l'ex divo Disney ha vissuto momenti di estrema difficoltà causa droghe ed alcool. L'eccesso di cocaina lo ha quasi costretto a farsi ricoverare, scoperchiando una verità fino a quel momento impensabile, tanto per i suoi fan quanto per gli addetti ai lavori.

Anche per questo motivo c'è chi si sarebbe fatto avanti per 'aiutarlo'. Parliamo di Lea Michele, ancora in lutto per la morte dell'amato Cory Monteith, divo di Glee deceduto proprio per colpa di un micidiale cocktail di eroina ed alcool. Avendo già vissuto sulla propria pelle un simile dramma, la Michele si sarebbe tramutata in una fidata amica per Efron, come confessato da un'anonima fonte al magazine Look:


"Stanno pensando di fare un po' di yoga insieme a Los Angeles, e lui ha promesso di aggiornarla su come si sente almeno una volta alla settimana, tramite telefono o email. È stata Lea ad avvicinarsi a Zac. Gli ha detto: "Se hai bisogno di me, io sono qui". Gli ha chiesto di pensare seriamente a una terapia di recupero intensiva e di stare solo con le persone che gli vogliono bene".

Questa la presunta verità sviscerata dall'immancabile gola profonda, per un'amicizia che potrebbe clamorosamente nel tempo tramutarsi in 'altro'. Che sia troppo presto, al momento, è evidente. D'altronde sono passati solo pochi mesi dalla morte di Cory, storico fidanzato di Lea nonché suo annunciato marito. Attualmente single, Efron avrebbe quindi trovato una persona con cui confidarsi e a cui fare affidamento. Un volto che mai e poi mai finirà per giudicarlo proprio perché già 'plasmato' sull'argomento. Nella speranza che il decesso choc di Cory non debba ripetersi. Soprattutto non in casa Efron.

Fonte: EW

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail