Cory Monteith: come è morto?

Morto per overdose di alcool ed eroina. L'autopsia conferma il decesso choc di Cory Monteith

A pochi giorni dalla puntata celebrativa di Glee, la morte choc di Cory Monteith torna d'attualità grazie all'autopsia finalmente resa 'pubblica'. Il referto del medico legale è stato infatti rivelato, con il giovane attore ufficialmente morto per overdose.

Ad uccidere Cory, quel maledetto 13 luglio
, un mix micidiale di eroina ed alcool. Nella camera d'albergo in cui Monteith venne ritrovato i medici scovarono anche un cucchiaio con residui di droga e un ago sporco di sangue, con al fianco due bottiglie di champagne vuote. Un mix letale.

Come successo come Amy Winehouse, paradossalmente, ad incidere sul decesso del divo il tentato lungo periodo di 'sobrietà', che aveva di fatto debilitato il corpo dell'attore, poi rimasto scioccato dalle nuove somministrazioni di alcool e droga.

Cory era infatti da poco uscito da una volontaria rehab, che tanto clamore aveva suscitato tra i suoi fan, per poi ricadere nel tunnel del vizio. Nel sangue dell'attore è stato riscontrato un tasso alcolico dello 0,13%, con tracce di morfina, codeina ed eroina. Tra 7 giorni, come detto, la Fox celebrerà Monteith con un episodio di Glee ad hoc, che vedrà i suoi ex compagni di set, e soprattutto l'amata Lea Michele, per una volta tutt'altro che 'attori' nel dover esprimere dolore ed emozioni. Mai come in questo caso sinceri e sentiti praticamente da tutti.

Fonte: AceShowBiz

  • shares
  • Mail