L’abbiamo conosciuta ammirandola nelle vesti di bagnina in Baywatch, ma nel futuro di Pamela Anderson c’è una gara di fondo: la più famosa, la più panoramica, la più difficile. L’attrice canadese ha rivelato che sarà una fra le migliaia di partecipanti all’edizione 2013 della Maratona di New York.

La gara si svolgerà il 3 novembre e, come ogni anno, approfitterà dei 42 chilometri che caratterizzano la sfida per attraversare i cinque borough che compongono la Grande Mela: Manhattan, Bronx, Queens, Brooklyn e Staten Island.

Dietro quest’improvviso slancio atletico dell’ex coniglietta di Playboy c’è una buona causa. L’esuberante maratoneta punta a raccogliere 500mila dollari in donazioni a favore della J/P HRO, un’organizzazione il cui scopo è quello di aiutare la popolazione di Haiti, ancora non completamente ripresasi dopo il devastante terremoto del 2010. Allo stato attuale, il contatore di Pamela è fermo a poco più di 8mila dollari.

Conti alla mano, Pam ha poco più di un mese per trovare un abbigliamento che riesca a contenere le sue curve per 4 ore e 20 minuti (questo il tempo medio di percorrenza dei corridori nel 2009). Non vorremmo che “qualcosa” sfuggisse alla pettorina e distraesse gli altri partecipanti. Come se correre per quasi 5 ore non fosse già abbastanza faticoso per il cuore!

Nel 2007 al nastro di partenza della maratona si presentò nientepopodimeno che Katie Holmes. Diversamente da Pamela Anderson, l’allora moglie di Tom Cruise non si pose neanche il problema immobilizzare le proprio forme e corse senza reggiseno per tutti e 42 chilometri.

Via | Crowdrise

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più
Altro su Gossip Italiano Leggi tutto