Lele Mora: tronisti e Maria De Filippi ingrati. Ma Costantino replica...

lele mora costantino daniele

Lele Mora ha rilasciato un'intervista al settimanale Panorama, nel quale spara a zero sui tronisti di "Uomini e donne", a partire da Costantino Vitagliano (e dopo il salto, potete leggere la replica dell'ex tronista):

"Costantino l’ho portato tre volte ai provini di Uomini e Donne, non lo volevano perché era troppo bello. Poi il successo e i soldi gli hanno fatto perdere la semplicità. Ha un animo generoso ma da quando si è messo con Linda Santaguida non mi ascoltava più, diceva che l’allievo aveva superato il maestro"

Anche Francesco Arca sarebbe un ingrato e il successo di Maria De Filippi a "Uomini e donne" è tutto merito suo:

"Non era nessuno e gli ho fatto guadagnare tanti soldi. Poi la fidanzata (Laura Chiatti, ormai ex) gli ha proibito di frequentarmi. Certe fidanzate si mettono in competizione con me, pur essendo grandi donne. Costantino e Daniele, Arca, i fratelli Angelucci hanno contribuito al successo di Uomini e Donne che è diventato un cult. Non voglio dire che il programma faccia meno numeri perché non porto più nessuno io. Ma di certo ho messo lì ragazzi che hanno funzionato"

Pessimi rapporti anche con Fabrizio Corona mentre con Simona Ventura le cose sembrano essere migliorate:

"Ha comprato una delle mie ville in Sardegna per 750mila euro, in pratica un regalo"

Ma a questo punto, Costantino decide di replicare e rilascia un comunicato stampa, in merito alle affermazioni del suo ex agente:

"Mi dispiace di aver letto quelle parole di Lele Mora su Panorama. Lo rispetto e gli voglio ancora bene come persona per ciò che mi ha dato. L'ho ringraziato e lo continuerò a ringraziare sempre per il lavoro svolto grazie a lui. Ma vorrei puntualizzare una cosa: non me ne sono andato dalla sua Agenzia quando tutti l'hanno abbandonato, pugnalandolo alle spalle. Me ne sono andato quando ho capito che Lele Mora non era più il manager che avevo conosciuto, non era più il padre che per me era stato, perché era distratto da sentimenti privati che provava per un'altra persona che non lo corrispondeva. Non ho mai detto che l'allievo aveva superato il maestro e, soprattutto, non mi sono mai fatto suggerire dalla Santaguida o dalle donne che frequentavo cosa fare del mio lavoro. Sono disponibile, se lo desidera, per un confronto televisivo vis a vis, in modo da chiarire le reciproche posizioni"

Fonte | Panorama via Excite

  • shares
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina: