A Kylie Jenner son serviti 18 giorni dal conseguimento della patente per ritrovarsi coinvolta nel suo primo incidente stradale. Due giorni fa la sorellastra 16enne di Kim Kardashian ha tamponato una Toyota che, a sua volta, ha tamponato il SUV di fronte a sé. La disavventura a quattro ruote ha avuto per cornice una strada situata nella tranquilla zona residenziale di Calabasas, lo stessa in cui vivono Justin Bieber e molti altri VIP.

Dettaglio non da poco è il tipo di macchina dietro il cui volante sedeva la giovane e inesperta Kylie (spoiler: non era una Panda). Rispetto all’Italia, la California non pone limiti alla cilindrata dei veicoli che un neo-patentato può guidare nei primi anni. Ecco spiegato il perché la figlia di Kris e Bruce Jenner si trovava nel sedile di guida di un SUV della Mercedes valutato intorno ai 100mila euro.

Quindi, riassumendo: il 10 agosto Kylie Jenner compiva 16 anni, l’altro ieri ha distrutto il muso di un macchina che in pochi possono permettersi.

Diamo atto alla minore del clan Kardashian di essersi comportata diligentemente negli attimi successivi all’impatto. Scesa dall’imponente veicolo (avrà avuto bisogno di una scaletta?), Kylie si è accertata che nessuno dei conducenti avesse riportato ferite. Stavano tutti bene.

Tuttavia, da quanto appreso guardando episodi su episodi di serie televisive americane, non ci stupirebbe se fra un paio di giorni uno di loro si presentasse con un collarino al collo e la richiesta di risarcimento danni per l’infortunio riportato e lo stress post-traumatico subito!

Comunque vada, a pagare il conto ci penseranno mamma e papà. Cosa pensate, che Kylie si sia comprata quel bolide con i risparmi della paghetta mensile?

Via | TMZ

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più
Altro su Gossip Straniero Leggi tutto