Qualcuno gli tolga la patente, please, prima che tamponi un convoglio con una bomba nucleare al suo interno uccidendo centinaia di milioni di americani. Battute a parte, Justin Bieber al volante è un pericolo costante. Ormai è risaputo. Nell’ultimo anno la sua celebre Ferrari Bianca ha visto più contravvenzioni e poliziotti che litri di benzina.

Il giovane cantante è stato infatti arrestato, nella notte di mercoledì. Un arresto lampo, rapido e indolore, nuovamente causato dalla sua sana voglia di contravvenire al più elementare codice della strada. Fermato dagli agenti dopo esser superato un incrocio con uno stop grande quanto una casa, Bieber non aveva con se’ la patente.

Tipico, ovvio, scontato. Al fianco di Justin l’amico rapper Tyler The Creator, con cui aveva mangiato pochi minuti prima al Fatburger di Los Angeles. La fortuna dell’ex di Selena Gomez sarebbe stato il suo tono stranamente ‘collaborativo’, avendo ammesso le proprie colpe. A guidare l’auto dopo il fermo l’amico, che con Bieber aveva pochi minuti prima romanticamente condiviso un milkshake alla fragola e un piatto di patatine fritte, secondo quanto ricostruito da TMZ.

Per il cantante, in questi ultimi 12 mesi sempre più legato agli scandali che ai passati successi musicali, l’ennesima grana. Perché al prossimo fermo l’arresto sarà probabilmente reale, e anche molto doloroso.

Fonte: TMZ

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Gossip Straniero Leggi tutto