Cerchiamo di mettere un po’ di ordine in tutta questa storia. Lindsay Lohan è stata arrestata dalla polizia di Los Angeles per guida in stato di ebrezza nelle prime ore di martedì. Il suo tasso alcolemico era di .12. La soglia consentita dalla legge della California è di .08. Dopo una perquisizione è stata trovata della cocaina nelle tasche dei suoi pantaloni.

Tutto nasce da una telefonata che segnala alla polizia un inseguimento fra due macchine. Alla guida della macchina che inseguiva c’era Lindsay. Nella macchina inseguita invece si trovavano una ex-assistente di Lindsay con la madre. Si viene quindi a scoprire che la chiamata era stata effettuata proprio dalla madre dell’ex-assistente. Ma qui la storia si complica. Alcune fonti vicine alla giovane star affermano che la stessa Lindsay era inseguita da una o più macchine d’identità sconosciuta (paparazzi?). L’unica dichiarazione che Lindsay ha rilasciato alla stampa dopo l’arresto è stata questa: “Sono innocente e la droga non è mia.”

Non so voi, ma io preferirei indossare il costume del Gabibbo durante la festa di San Firmin a Pamplona piuttosto che vedere nello specchietto retrovisore gli occhi iniettati di sangue di Lindsay Lohan ubriaca. AUGH.

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più
Altro su Attualità Leggi tutto