Dopo Hugh Jackman e i suoi quintali di pollo, ecco un altro VIP che racconta l’impegno fisico profuso per interpretare al meglio un ruolo sul grande schermo. Questa è volta il turno di Matt Damon, che alla rivista Shortlist ha spiegato come si è preparato alle riprese di Elysium, film diretto da Neill Blomkamp con Jodie Foster e Diego Luna.

Mi sono allenato seriamente, con un personal trainer, per due volte al giorno. Molte proteine e molto sollevamento pesi. Mi piace esercitarmi, è mettermi a dieta che non mi convince. Mi piace bere e mangiare e non mi piace che mi venga detto che non posso. Associo il cibo ed un bicchiere di vino con un lavoro ben fatto, con una vittoria. E, invece, mi ritrovavo a casa con i miei figli e pensavo: “Sono un tipo a posto, perché non posso mangiare un cheeseburger?”

Alla fine, Matt è riuscito a trattenere l’istinto mangereccio ed a rigare dritto fino all’ultimo ciak. Un giorno potrà guardarsi indietro e pensare: “Guarda che fisicaccio che avevo a 42 anni”.

Ora che può mangiarsi tutti i panini che vuole, l’amicone di Brad Pitt, George Clooney e Ben Affleck confessa di non invidiare i colleghi più famosi di lui – anche perché sono veramente in pochi. In particolare, Matt ha mostrato grande empatia per Johnny Depp, “condannato” ad una fama globale dopo il film I Pirati dei Caraibi.

Lo guardo e penso che per molto tempo è stato libero poi, improvvisamente, non lo è più stato. Per un bel po’ ha fatto ottimi film e riusciva a gestire la situazione. Poi ne ha fatto un dannatamente di successo, ma io non sono mai stato in un film così grande come quello dei Pirati. È un altro livello.

Detto da un divo di Hollywood di primo piano, fa quasi impressione.

Via | Contact Music

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Dichiarazioni e interviste Leggi tutto
I video di Pinkblog Guarda di più