Michael Lohan non usa mezzi termini nell’intervista rilasciata a Life & Style e pubblicata questa settimana dal periodico americano. Il padre di Lindsay Lohan ha preso su di sé gran parte della responsabilità per i problemi che hanno rovinato la promettente carriera della figlia.

Non penso che lei dovrebbe prendersi alcuna colpa per ciò che le è successo. È colpa mia e di Dina [l’ex moglie, ndr]. L’abbiamo messa in mezzo ad un divorzio. Adesso spetta a me e Dina rendere migliore la situazione.

Michael, ex operatore di borsa a Wall Street, è certo che la disintossicazione di Lilo possa avere un effetto benefico su tutta la famiglia. L’augurio, suo e di tutti coloro che vogliono bene alla star 27enne, è che l’attrice possa continuare sulla retta via per gli anni a venire. Non avrà rasserenato il recente avvistamento della diva insieme all’imprenditore Vikram Chatwal, arrestato lo scorso aprile per possesso di sostanze stupefacenti.

Tuttavia, nelle parole di papà Michael non c’è ombra di dubbio che la primogenita sia definitivamente guarita dalla passione per l’alcol e la droga.

Penso abbia veramente dato una svolta. È tornata ad essere quella di prima, una persona compassionevole e di buon animo. È diverso rispetto al passato. Si è finalmente arresa e ha cominciato a prendere sul serio la sua vita.

Se all’incoraggiamento paterno faranno seguito i fatti, il ritorno di Lindsay potrebbe essere una delle più grandi rinascite professionali degli ultimi anni. Ormai manca solo un ruolo da protagonista. Quale produttore avrà il coraggio di farsi avanti per primo?

Via | Life & Style

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Dichiarazioni e interviste Leggi tutto
I video di Pinkblog Guarda di più